Verbale 33o CE

Marco d'Itri md a XN--LZG.LINUX.IT
Lun 12 Maggio 2003 02:46:36 CEST


Che genere di carta bollata è necessaria per avere una risposta?
Per caso c'è qualche indicibile segreto che non può essere rivelato?

In particolare, ritengo che l'affermazione riguardante i glue record
AAAA sia molto grave, e quindi mi sembra naturale che chi l'ha fatta
sia interessato a difenderla.

On May 05, Marco d'Itri <md a XN--LZG.LINUX.IT> wrote:

 >...
 >
 >On Apr 28, Marco d'Itri <md a XN--LZG.LINUX.IT> wrote:
 >
 > >Ripeto le domande, nel caso fossero sfuggite agli interessati durante
 > >le ferie.
 > >
 > >On Apr 22, Marco d'Itri <md@€.linux.it> wrote:
 > >
 > > >On Apr 21, Andrea Mazzucchi <jesus a nexus.it> wrote:
 > > >
 > > > >Al termine della discussione durante la quale anche gli altri
 > > > >partecipanti alla riunione esprimono il loro punto vista si conviene
 > > > >di rimandare qualsiasi decisione in merito dopo la conclusione delle
 > > > >attività relative all'introduzione dei domini "IDN" nel ccTLD "it" a
 > > > >causa della ovvia implicazione che questo tema comporterebbe anche
 > > > >riguardo al punto in esame.
 > > >Lo chiedo di nuovo: a me il passaggio logico non sembra così ovvio,
 > > >qualcuno può spiegarmelo?
 > > >
 > > > >durante la quale, visto lo stato dell'arte a livello mondiale, il CE
 > > > >ringrazia la RA per il lavoro svolto e conviene con la RA
 > > > >l'inopportunità al momento di procedere con la registrazione di
 > > > >domini mediante l'utilizzo di record AAAA nei moduli, fermo restando
 > > > >quanto raccomandato nelle precedenti riunioni.
 > > >Sono perplesso. Lo stato dell'arte a livello mondiale è che i gTLD di
 > > >Verisign (es: whois dot.ep.net -h whois.crsnic.net) ed alcuni ccTLD
 > > >permettono la registrazione di glue record AAAA e non mi risulta che
 > > >questo per ora abbia causato problemi operativi. Visto che a quanto pare
 > > >CE ed RA hanno un'esperienza diversa li invito a parlarcene ASAP, perché
 > > >sarebbe una novità importante.
 > > >
 > > > >secondari del ccTLD "it": a breve verrà modificata la delega ad ICANN
 > > > >al fine di rimuovere due dei nameserver secondari storici del ccTLD
 > > > >"it" (dns2.iunet.it e dns2.it.net) rimpiazzati nella loro funzione da
 > > > >una macchina del Registro in housing presso il MIX (it2.mix-it.net).
 > > >Peccato, perché dns2.iunet.it è quello che nei miei test ha mostrato le
 > > >prestazioni migliori...
 > > >WIND ha deciso che non vuole più sponsorizzare il servizio? Perché
 > > >altrimenti non capisco il senso di toglierli entrambi, visto che
 > > >rimarrebbero:
 > > >- it2.mix-it.net
 > > >- dns.nic.it, con connettività propria verso il MIX (che in questo
 > > >  istante mostra una latenza media di 47 ms (per confronto, arrivo in
 > > >  1 ms a it2.mix-it.net))
 > > >- i due con connettività GARR, che dall'inizio dell'anno nelle ore di
 > > >  punta ha significativi problemi di congestione al MIX
 > > >- i due all'estero
 > > >
 > > >Che non mi sembra una situazione ideale.
 > > >
 > > > >Verrà inoltre recepito lo spostamento del nameserver secondario
 > > > >attivo negli USA presso PSI, recentemente oggetto di una acquisizione
 > > > >da parte di Cogent. Lo scopo del progetto portato avanti dalla RA
 > > > >sull'argomento dovrebbe portare ad avere un "Service Level Agreement"
 > > > >(SLA) con ogni organizzazione presso cui è/sarà ospitato un
 > > > >nameserver secondario del ccTLD "it". Il primo SLA è stato stipulato
 > > > >nei mesi scorsi con il MIX di Milano ed altri sono in via
 > > > >definizione. Il CE ringrazia la RA per le precisazioni fornite
 > > > >sull'argomento.
 > > >Questi SLA sono destinati a rimanere segreti o si può vederli?
 > > >
 > > >--
 > > >ciao, |
 > > >Marco | [551 imt72s1x/dzto]
 > >
 > >--
 > >ciao, |
 > >Marco | [666 afDpJiui9OiUc]
 >
 >--
 >ciao, |
 >Marco | [805 urGdLhtij76fM]

--
ciao, |
Marco | [901 ac.5jwj1FGszM]



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe