R: Verbale 34a Riunione del Comitato Esecutivo della Naming Authority Italiana

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Mer 5 Nov 2003 11:14:13 CET


Hi,

mentre medito la mail di Claudio, due osservazioni su questo problema, non
secondario.

At 11.47 04/11/03 +0100, Pierfranco Bini wrote:


>
>Siccome il mio personale pensiero e' che alle volte una telefonata
>dissuasiva puo' evitare strascichi legali che arricchiscono solo gli
>avvocati coinvolti, ho fatto presente che l'introduzione degli IDN potrebbe
>rappresentare un problema per queste valutazioni "a buon senso".
>
>Pero' se quello che si vuole e' un registro alla Network Solution,
>chiaramente la mia osservazione e' irrilevante.

Il problema non č tanto se .it deve essere 'passivo' come .com, ma chi
possa esercitare la censura: un 'impiegato' dell'IIT (come ora)?
Ovviamente nella prospettiva di formalizzare la gestione del .it, questo
non sarebbe pių proponibile (o no?).

Ovviamente esiste poi il problema di fissare criteri di censura efficaci,
ma non censori. (Se proibiamo VivaBinLaden.it, proibiamo anche
VivaHitler.it? e per VivaMussolini.it? e poi per VivaStalin.it? e per
VivaTogliatti.it? ....., come noi tutti sappiamo, una classica situazione
di slippery slope)

a presto
mario



>
>
>Ciao!
>
>
>Pierfranco
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe