cosa fanno gli Svedesi

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Mer 5 Nov 2003 11:45:36 CET


Enzo,

alcune  precisazioni.

-- una autocritica: le questioni di filosofia del diritto sono belle ma
lasciamole fuori da questa lista.

-- la discussione sul rapporto da nomi a dominio e diritti di proprietà
industriale/intellettuale mi sembra molto ampia, sia a livello
internazionale (vari discussioni inteorn ad attività WIPO) sia italiana.
Non credo che si possa veramente dire che il 'sistema' abbia trovato una
formulazione condivisa, o anche che anche solo di fatto 'le cose stanno così';

-- la mia preoccupazione - che peraltro induco da vecchi tuoi post tu
condividi - è come tutelare la varietà di possibili usi di un nome a
dominio, evitando siano considerati secondari o meno tutelati quelli
strumentali alla pura espressione di opinoni personali, alla partecipazione
alla vita politica del paese, di critica sociale, ecc., ecc..

per il resto vediamo se riusciamo a trovare il bandolo della matassa della
riforma della gestione di .it

a presto mario








At 08.34 03/11/03 +0100, Enzo Fogliani wrote:
>In data Sat, 01 Nov 2003 11:44:14 +0100, chiari mario
><chiari.hm a flashnet.it> ha scritto:
>
>> Enzo,
>>
>> trovo la tua reazione psicologicamente interessante.
>>
>> Da quando in qua un 'operatore della giustizia' trova fastidiose
>> questioni di 'senso di giustizia'?
>
>In primo luogo, non sono un "operatore di giustizia", semmai un'operatore
>del diritto; il che e' molto diverso, come molto diversi sono il diritto e
>la giustizia.
>
>In secondo luogo, quello che trovo fastidioso non sono le "questioni di
>giustizia", ma le questioni inutili. E' già stato detto in questa lista da
>altri operatori del diritto piu' degni di me.
>
>Su nomi a domini, nomi di persona, marchi, diritto d'autore, etc., sono
>stati scritte migliaia di pagine da gente che ha studiato anni ed anni le
>questioni. Le sentenze sono state scritte da giudici che - se permetti -
>hanno anch'essi studiato il diritto per anni (probabilmente molto di piu'
>di quanto lo abbia studiato tu) e, forse, hanno anche essi un certo senso
>della giustizia.
>
>Le domande che tu continui a porre, i casi che sottoponi alla lista,
>trovano tutte risposta nelle sentenze e nei suddetti libri. Basta
>semplicemente andarseli a leggere e studiare. (Anche se e' piu' facile
>andarlo a chiedere in lista...)
>
>Il "fastidio" e' dovuto al fatto che con le tue domande e i tuoi casi non
>sono ne' nuovi ne' originali, ma hanno ricevuto molte risposte da molto
>tempo e da piu parti. Non solo. Le risposte sono state date tenendo
>presente non solo il tuo ambito di conoscenza e specializzazione, ma
>tenendo presente anche altri settori della vita umana su cui finiscono per
>interagire, visto che le norme hanno carattere generale, si inseriscono in
>un  sistema e devono quindi funzionare anche in altre situazioni analoghe.
>
>Per fare un esempio, e' come se io mi mettessi a scrivere alla lista
>chiedendo:
>- Perche' non facciamo gli indirizzi IP a gruppi di 8 anziche' di 4?
>- E' ingiusto che siano disponibili negli indirizzi IP numeri solo da 0 a
>255!
>- Da sempre 9 e' il numero perfetto! perche' il byte e' fatto di 8 bit
>anziche' di 9? Io lo voglio di 9!!
>
>Comincia a darmi un po' di risposte di questo tipo, e dopo il primo
>centinaio di domande simili anche tu proverai forse un po' di fastidio....
>
>Ciao!
>
>Enzo.
>
>
>-------------------------->>>  <<<--------------------------
>Avv. prof. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
>Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
>http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe