Inizio della Discussione per la preparazione dell'Assemblea

Luca Sambucci ita-pe a LUCA.SU
Mar 11 Nov 2003 13:18:23 CET


At 03.05 11/11/2003, Claudio Allocchio wrote:
 >In realta', vedi la discussione che c'e' stata a suo tempo, il Codice dice
 >che il Min. Comunicazioni "vigila", tanto e' vero che e' stata anche
 >sollevata la questione se un organismo che "vigila" puo' far parte esso

"Vigila", "controlla", ecc... Possiamo rincorrere i termini giusti fino alla
fine dell'universo, ciò non toglie che il concetto è sempre quello: il
Ministero delle Comunicazioni resta l'interlocutore privilegiato. Cosa che sto
cercando di dirti in tutti i modi, dandoti un suggerimento neanche troppo
velato.


 >Pur non essendo direttamente nella questione, ti posso dire che vi sono
 >altri esempi gia' attivi in cui la "autonomia" e' stata creata senza alcun
 >"distacco". Quindi non c'e' il problema a rifare qualcosa di simile, dato
 >che i precedenti esistono, e sono molti, specilamente con il CNR.

Perdonami se insisto:

la Registration Authority ha in cantiere un progetto di rendersi autonoma dal
CNR?

In caso affermativo, tale progetto è a corto, medio o lungo termine?

Fammi sapere se non hai titolo per rispondere, che chiedo a qualcun altro.


 >Come ho cercato di spiegare nell'altro mail, stai danto una
 >interpretazione limitativa del lavoro di molte persone:

Non sapevo che questo progetto fose un "lavoro di molte persone", anche perché
sotto c'era solo la tua firma, e i nominativi che utilizzi vengono presi solo
come citazione.

A questo punto allora ho un'altra domanda: oltre a te, chi altro c'è dietro
questa proposta operativa?
Il CE?
La RA?
Qualche Ministero?

Non parlo di semplici citazioni, mi riferisco a persone o organizzazioni che
ti hanno dato l'ok a muoverti in questa direzione e che appoggiano questa
iniziativa.


 >io ho sopratutto
 >fatto il riassunto delle discussioni che hanno coinvolto molti durante
 >l'estate e sopratutto lo scorso mese di settembre;

Beh, dopo i riassunti tu hai anche fatto una proposta operativa.


 >tra questi molti vi
 >sono persone della NA, Maintainer, persone della RA, persone di ISOC.it,
 >persone del CNR, persone dei ministeri interessati, insomma coloro che
 >avevano fatto commenti a riguardo della proposta "fondazione".

Sì, ma chi è che sostiene il tuo progetto?


 >Quanto ho
 >detto quindi e' la sintesi della discussione e quindi del lavoro di molti
 >che hanno dato il proprio contributo.

Ti prego, non ti nascondere dietro l'argomantazione "io ho solo fatto un
riassunto". Vorrei ricordarti che gli ultimi due capitoli del tuo lungo e
articolato messaggio si intitolavano:

 >Come procedere?
 >---------------

e

 >I vantaggi di una soluzione come questa
 >---------------------------------------

Il che lascia chiaramente intendere una proposta operativa, realizzata o
supportata da te.

E ora mi vieni a dire che non hai fatto nessuna proposta? :-)



 >Molte delle persone che hanno contribuito alla discussione ed alla
 >proposta sono "a titolo personale" al Tavolo dei Domini, e quiandi anche
 >la domanda e' sbagliata, se mi permetti le precisazione: "al Tavolo dei
 >Domini non c'e' la NA, non c'e' la RA, ma ci sono persone con le proprie
 >opinioni e competenti in materia". Era stato precisato chiaramente anche
 >inuna delle riunioni del Tavolo stesso, se ti ricordi.

Ricordo, ma vorrei farti notare che si trattava di una questione di forma. :-)


Ok, comunque formalmente hai ragione tu, quindi riformulo meglio la mia
domanda:

- questa proposta verrà esposta al Tavolo dei domini, oppure *ti* consideri
fuori dal tavolo?


E già che ci sono ripropongo anche l'altra domanda a cui non hai risposto:

  - questa "alternativa" di cui parliamo è stata approvata dalla RA?



 >> Sei *veramente* sicuro che far inglobare la NA all'interno della RA sia la
 >> strada da seguire?
 >
 >Anche accettando la tua intepretazione (che e' perlomeno un po' forzata)
 >della proposta, secondo te "unione" significa "inglobare" ? Una cosa e'
 >stabilire rapporti formali tra due entita' in modo tale che si possa
 >procedere in modo unitario, un altra cosa ben diversa e' che una unita' ne
 >assorbe inglobandola un'altra. Il risutlato finale sara' comunque, se la
 >cosa funziona, una nuova entita' unica, cosi' come e' poi anche lo spirito
 >della proposta "fondazione", che ha dentro di se entrambe le componenti.

Lo prendo come un sì.


        ciao,
        Luca



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe