di cosa state discutendo

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Sab 15 Nov 2003 14:00:05 CET


At 23.40 12/11/03 +0100, Eusebio Giandomenico wrote:


> The Commission, in consultation with the Member States and the Registry,
>will establish public policy rules [A] with regard to speculative and abusive
>registrations, [B] intellectual property and other rights, [C] issues of
language
>and [D] geographical concepts.
>>
> Hai detto bene, la *formulazione* delle regole di *accesso al database*,
> ossia la formulazione di procedure tecniche sulla cui congruita' con le
>norme e con quelle che tu chiami relazioni giuridiche vigilano un Ministero
>ed un' Authority.

No, i livelli sono almeno tre:

L0: LEGGI/NORME (in senso molto lato) di tanti tipi e fonti, dal codice
civile, alle leggi  sui marchi, dai trattati internazionali, alla carta dei
diritti dell'uomo dell'ONU. Nonostante alcuni giuristi in lista sostengano
il contrario, nessuno ha mai pensato a una extraterritorialità di Internet,
o di .it, rispetto a tutto ciò.

L1: le 'public policy rules' di cui alla tua citazione. Io metterei qui,
per .it, le seguenti cose: decisione che le persone fisiche possono
registrare solo un dominio sotto .it; l'istituzione degli enti conduttori,
le procedure per poter essere riconosciuto un ente conduttore, alcune norme
procedurali su i lodi delle MAP; definizione elenco nomi riservati; alcune
specifiche generali sulla modulistica per la registrazione (la LAR);
decisioni su IDN, forse su enum.

L2: procedure di gestione del database: scelte decisionali sul
mantenimento/aggiornamento del software, scelte per la sicurezza, back up,
ecc.; formulazione nel dettaglio della modulistica (cartacea e
elettronica), specifiche di accordi per relazionarsi con altri database,
ecc., ecc.

Ora mi sembra (anche se il panorama è piuttosto frastagliato, sicuramente
non stabilizzato, e senza andare io a rileggere tutti i dettagli ai vari
NIC -accetto e cerco correzioni!) che:

.com: L1 --> ICANN (su 'MoU' e ultima autorità DoC/USA); L2 --> Verisign
(con note controversie);

.org: L1 --> ICANN ("); L2 --> PIR (con ulteriore supervisione ISOC);

.us: L1--> ??, non chiaro, non trovo il testo che fissa la relazione tra
Governo USA e Neustar; L2--> Neustar, società for-profit cui è affidata
anche la 'neutra' ripartizione del sistema di numerazione telefonica
NordAmerica. Comprende un Public Council interno.
(http://www.nic.us/policycouncil/policy_council_charter.pdf)

.gov/.mil: L1-->Governo USA ; L2--> Governo USA (due nic interni)(da
controllare se esistono due livelli)

.de: L1--> ?? Non le trovo? Nessuna? (vedi nota);
L2 --> Cooperativa not-for-profit di ISP (vedi a
http://www.denic.de/en/denic/index.html)

nota: mi sembra che .de abbia un un minimo contenuto sotto L1 perchè
l'unica regola è: tutti registrano quello che vogliono.

.sm: L1--> Direzione Generale delle Poste e Telecomunicazioni della
Repubblica di San Marino; L2--> Intelcom San Marino Spa

.eu: (da quanto capisco da tua citazione) L1: Commissione EU; L2: Eurid
(con policy board, tutto da capire);

.it: L1--> NA (vigilanza MinCom.??); L2--> IIT-CNR.

Ora, dall'insieme dei tuoi msg non capisco quale sia le tue opinioni (per
.it). Please commenta:

1- Il livello L1 non esiste, ovvero è già incluso nel livello L0 delle
Leggi/Norme;

2- il Livello L1 non esiste, ovvero è già incluso nel livello L2 delle
procedure strettamente operative;

2bis- il Livello L1 non deve esistere, nel senso che l'unica regola è che
tutti devono poter registrare tutto quello gli pare  (modello .de);

3- il livello L1 esiste, ha una sua distinzione da gli altri due, ma deve
essere affidato a AgCom e/o Comitato Ministeriale (modello .sm, .eu);

4- il livello L1 esiste, ha una sua distinzione da gli altri due,  ma deve
essere affidato a IIT/CNR, al massimo con l'obbligo di costituire un Public
Council, (+ vigilanza MinCom) (modello .us);

5- il livello L1 esite, e deve essere affidato a una entità rappresentativa
della LIC, (+ vigilanza MinCom) (modello .it, contestato da IIT).

grazie
ciao
mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe