Assemblea

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Mer 15 Ott 2003 12:49:31 CEST


Avresti perfettamente ragione, ragionando di teoria.
Ma nel nostro caso, ormai da 2 anni il presidente promette risultati che
non si vedono (e per quanto mi riguardano non esistono).
Inoltre, nella nostra piccola realtà, il presidente, più che una figura
operativa, dovrebbe essere in grado di organizzare, moderare,
sollecitare e portare a frutto il lavoro della lista.
In quest'ambito l'attuale presidente manca delle doti elementari per
tale compito, non è in grado di garantire una funzione di sprone per
l'intera NA, anzi, ritengo, in cuor suo aneli ad un'assemblea assente,
una lista muta, che permetta ai tecnici di operare.
Nessun problema, ma per ottenere giò occorre dimostrare dei risultati,
occorre che alle parole, ai proclami, alle promesse seguano i fatti,
atti concreti, documenti.

E invece....

Siamo ancora alla favoletta del tavolo dei domini, dei contatti
ufficiosi con il mondo politico, alle riunioni carbonare, ai mormorii di
corridoio. A me questo modo di fare politica non piace, e in particolare
non piace quando non porta a dei risultati concreti, tangibili.

In buona sostanza, il credito personale di Claudio è esaurito, ed è il
momento di rientrare dalla voragine di sfiducia in cui è sprofondato, e
ha fatto sprofondare la NA.

Se l'assemblea fosse una banca, Claudio sarebbe stato ampiamente e da
tempo protestato, le sue linee di credito esaurite. Ma invece di
avvedersi di questo semplice fatto, invece di schierarsi con la sua
associazione, invece di guadagnare fiducia, di dimostrare (con i fatti e
non con stupidi atteggiamenti vittimistici), egli la pretende, per
diritto divino.

Un monarca assoluto e non un presidente, e la storia ha già condannato
tale modello, è inutile che si tenti un'ennesimo esperimento.

Caro Raimondo, un presidente deve poter operare in forma riservata per
il bene dell'associazione, ma deve anche saper mantenere in vita la
"cosa" che rappresenta, deve saper raccogliere consenso.

Dopo tutto lo slogan "lasciamolo lavorare" non viene più usato, nemmeno
da Berlusconi.....

Paolo Zangheri

Raimondo Bruschi wrote:

> At 09.22 15/10/2003 Wednesday +0200, you wrote:
>
>> Oppure, perchè accampi scuse e ci riferisci dei tuoi desiderata, quando
>> ormai nessuno (dentro e fuori la NA) ha più la minima stima e fiducia ?
>
>
> NO, ritengo errato e negativo l'approccio,
> confondendo la delega mandataria al presidente e agli organi esecutivi
> che DEVE/DEVONO poter operare privatamente o riservatamente
> senza dover render conto del dettaglio preventivo e continuo,
> diversamente sarebbe una assemblea sempre aperta.
>
> Non confondiamo il mezzo, la lista, con l'assemblea.
>
> Non confondiamo la delega democratica e mansionale
> con l'anarchia o il qualunquismo dell'assemblea studentesca in seduta
> perenne.
>
> Non conosco casi in cui l'organo operativo , aziendale o associativo che
> sia,
> riferisca su ogni cosa che fa, sarebbe autolesivo e si presterebbe...
>
> In altra sede (governativa e civilistica, con precisi vincoli) questo e
> solo possibile
> in genere su interrogazione diretta in possibile caso di dolo o
> danno d'operato, che qui non mi sovviene.
>
> Avrei trovato coretto e sottoscritto,
> un mandato esplorativo e di verifica d'operato del presidente ad un
> ristretto gruppo, questo sarebbe stata una ottima proposta da parte di MAU.
>
> Come si e' sviluppato, ed anche sulla base del riscontro di francesco,
> mi e' sembrato un atteggiamento infantile e meramente opportunistico,
> che da mau non mi aspettavo !!
>
> Pariteticamente comparabile ad una caduta di stile non indifferente
> che mi pone dei dubbi se sostenere il rinnovo delle sua carica come vice.
>
> In oltre, nel caso specifico, in virtu' delle delicatezza del
> trattattabile,
> ritengo che se fosse stato operata pubblica continua menzione e
> reportazione
> sarebbe stato fortemente lesivo del processo stesso.
> Questo sarebbe stato oggetto di possibile azione nei confronti del
> presidente.
>
> Hai caso o specifica di fusioni, incorporazioni
> ove la base assembleare sia in continuo informata delle ipotesi ,
> trattative ecc... ?
> La delega e' sempre in questi casi all'organo preposto
> e nella riservatezza che lo richiede e che ritiene, insindacabile il fatto.
>
>> Chiedo anche che siua valutata l'opportunità di inserire nello statuto
>> una serie di norme che impongano la convocazione annuale del'assemblea
>> da parte del presidente a pena di decadenza, ed infine un limite al
>> numero di mandati che un presidente può assumere.
>
>
> La mia personale opinione in genere e' positiva per un mandato
> limitato a N volte di carica, a prescindere dal caso specifico.
>
> Ritengo sia buona cosa in genere che l'assemblea si formalmente fissata
> e prevista anche se non ci fosse nulla da dirsi,
> diciamo il giorno prima o dopo quella delle RA.
>
> Errore nostro non averla indicata nel precedente cambio statutario.
>
> Lasciamo lavorare il presidente !!!
> o organizziamo forma o comitato ristretto di controllo d'operato se fosse,
> in questo potrei essere solidale.
>
>
> Distinti Saluti
> --
> Servizi Internet srl - Casella Postale 601 Succursale 18 BS - 25125
> Brescia BS
> Tel +39.030.2477891 Diretto +39.030.224015
> Cell. +39.335.5282887 Fax +39.030.51031197
> ICQ UIN 17858453 EAN 80-3266876 P.Iva 03488920178
> Business Brand: www.ancara.net , www.faxtomail.it , www.sendfax.it
>  www.conferma.it , www.eudom.it , www.b4y.it , www.emailvip.it
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
>
> .
>
>
> _________________________________________________________________
> Il servizio Postemail sottopone tutti i documenti a una scansione
> automatica antivirus con i programmi TREND MICRO.
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe