apologia

Maurizio Codogno puntomaupunto a TIN.IT
Mer 15 Ott 2003 13:41:04 CEST


Francesco,

[Assemblea Contributori]
> guarda che non si tratta di "notizie riservate"...
> basta leggere http://www.nic.it/RA/novita/comunicazioni.html

confesso che ero andato a leggerlo. Non avendo trovato notizie
al riguardo del posticipo della riunione, avevo ingenuamente
pensato che sarebbe stata tenuta come al solito tra fine ottobre
e inizio novembre, da buon abitudinario quale sono.

>| visto che volevo candidarmi alla presidenza NA e non
>| è bello farlo da assente.

>che problemi ti fai?
>sei stato assente come vicepresidente per un anno intero,
>e adesso ti formalizzi per cosi' poco?

non ho detto che non mi candido, ho detto che non è bello
Fortunatamente non è obbligatorio che il candidato sia
presente.

> non hai avuto il tempo (e nemmeno la voglia)
> di coordinare il gruppo di lavoro su IDN,
> quando ti e' stato espressamente chiesto,

vediamo cosa è successo.
il 1. aprile alle 14:41 tu hai scritto a me e in Cc: alla lista
EXEC scrivendo

   in sede di riunione eravamo tutti d'accordo che
   tu saresti stato la persona adatta a coordinare il gruppo stesso...

   potresti darmi(ci) la tua disponibilita'
   ad occupartene?

e io ho risposto sempre alla lista exec il 1. aprile alle 15:18.

   Solo se chi ci sta dentro non si picchia troppo. Sto invecchiando,
   e non riesco piu` a randellare come una volta...

poi non ho avuto più notizie di sorta.
(beh, a maggio c'è stato un messaggio di Mario Pisapia chiedendo se
si è fatto qualcosa, e il 30 settembre Mazzucchi ha scritto

   Resta il fatto che di volontari per il gruppo IDN sinceramente non ne
   ho visto nessuno, ne' dalle liste ne' per contatti diretti, eccezion
   fatta per una graditissima disponibilita' generica di Maurizio
   Codogno, il quale a suo tempo mi disse di essere pronto a partecipare
   al gruppo qualora fosse istituito.

(spero che Mario e Andrea non me ne vogliano per avere pubblicato
brani dei loro messaggi)

Se mi volevi dire "non hai fatto il tuo lavoro, perché eri tu che
dovevi spingere per la creazione del gruppo", per favore dillo
esplicitamente. La mia opinione è che *la creazione* deve essere
fatta dal CE - altrimenti che l'abbiamo eletto a fare?. *Il lavoro*
sono sempre pronto a farlo.

> ed adesso vuoi farmi credere che avresti tempo
> da dedicare alla Presidenza di NA?

Beh, quando ho avuto responsabilità operative (1998-2000)
mi pare di avere sempre trovato il tempo.

> ti ho chiesto personalmente di candidarti al CE,
> nel caso tu non venissi eletto alla vicepresidenza (maggio2002,
> se non ricordi quando)
> e mi hai risposto che la tua azienda non te lo permetteva,
> che l'impegno del CE era inconciliabile con il tuo lavoro, etc...

Yup. A maggio 2002 avevo cambiato azienda da meno di un anno;
inoltre il lavoro del CE dovrebbe richiedere molta più disponibilità
di movimento di quello del Presidente. In fin dei conti, il CE ha responsabilità
operative, e quindi deve anche riunirsi fisicamente -
a meno che non si riesca a fare una modifica al regolamento interno,
cosa di cui dubito visto che (per colpa mia) non è stata fatta nel 1999.

> capisco che hai vissuto la tua vicepresidenza come una carica onorifica

>(ed i risultati si vedono!!!),
> ma non credi di esagerare?

È vero che la mia carica è stata vista come onorifica, nel senso che
- tranne la lodevole eccezione di Mazzucchi che mi ha doviziosamente
informato di quanto capitato alla riunione del Tavolo dei Dominii del
20 dicembre 2002 - non mi è stato mai comunicato nulla. Il che
significa che ancora una volta ho sbagliato a non tampinare settimanalmente
per avere notizie.

> | per fare sì che IT Telecom (o Telecom) sponsorizzi
> | la riunione affittando un'aula occorrerebbe forse che loro sapessero
> | che io faccio il vicepresidente,
> |
> se mi dai un numero di telefono a cui chiamare,
> posso provvedere!!!

Scrivimi privatamente, ti posso dare qualche riferimento agli Affari
Regolamentari (se non ha cambiato lavoro)

> oppure ti vergogni di quello che (non) fai in NA?

No, perché dovrei vergognarmi?
La ragione per cui non voglio per quanto possibile avere Telecom Italia
dietro è perché io ho sempre ritenuto la NA come una associazione di
persone, e soprattutto non vorrei trovarmi nella difficile situazione
di avere degli input dall'alto che vadano contro quello che ritengo
meglio per la comunità Internet. D'altra parte, è anche vero che se
a Telecom interessasse questa roba dei dominii invierebbe qualcun altro
e non me.

> | cosa che ho sempre accuratamente
> | evitato di rendere nota
> i miei complimenti!!!

> ma con quale coraggio vieni a parlare ad NA di trasparenza,
> quando sei proprio tu il primo a predicare bene (una tantum)
> e razzolare male (in tutti i giorni lavorativi) ?

Confesso di non capire dove sia il problema, a dire il vero.
Non ho bisogno di un placet ufficiale di IT Telecom per operare
nella Naming Authority, non siamo servi della gleba.
Naturalmente il mio contratto di lavoro prevede che non possa fare nulla
che vada contro gli interessi della società: se fosse mai capitata una
cosa del genere, mi sarei dimesso da vicepresidente per coerenza.
CSELT sapeva che facevo parte della Naming Authority, se a qualcuno in
IT Telecom fosse venuto interesse di chiedermi cosa facevo non avrei
avuto alcun problema a dirglielo, ma visto che queste attività non
sono tra i miei obiettivi lavorativi non mi metto a parlarne di mia
volontà, esattamente come non dico loro delle mie pagine web.

> (se vai a vedere http://www.nic.it/NA/presid.txt
> | scopri che sono indicato come Indipendente)

> di grazia, da cosa sei indipendente?

Nel senso che non sono in NA con un cappellino aziendale.
In generale, non solo qui su ITA-PE, quando Telecom fa cazzate
enormi io lo dico (se non sono enormi potrei sbagliare io), e quando
accusano in maniera manifestatamente ingiusta Telecom (idem) io la
difendo,

> mi faccio rimborsare le spese di trasferta,

se vai a cercare i tabulati al nostro ufficio personale,
scoprirai che il 20 maggio 2002 io ero in ferie, esattamente come
sarò in ferie per partecipare alla futura assemblea ITA-PE. (tranne se
non potrò esserci perché sono in viaggio di nozze). Adesso ho buttato
giù un boccone in fretta e furia per potere rispondere.

Ad ogni modo io non posso né voglio insegnare nulla a nessuno. L'unica
cosa che continuo ad affermare è una questione di serietà: non è possibile
che da sei mesi Claudio continui a rimandare di mese in mese la data
dell'assemblea continuando a dire "mancano pochi giorni e potremmo
dire tutto". E questa è mancanza di serietà non tanto nei miei confronti
(se non mi si vuole dire nulla, minchione io che non chiedo), quanto
appunto verso la NA tutta.
Ecco perché io chiedo un'assemblea immediata, non faccio problemi né
quando né dove - se non potrò esserci, delegherò qualcuno. Ecco perché
mi sono autocandidato alla presidenza: se ci sarà qualcun altro che
vorrà candidarsi, sarò lietissimo di ritirare la mia candidatura.
Mi sta anche bene fare un'assemblea per sciogliere la NA: sarebbe
comunque una soluzione più onesta di quella che *io* vedo ora.

ciao, .mau.

(segue)



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe