Eleggere chi per fare che cosa ?

avv. gianluca navarrini avv.navarrini a TIN.IT
Ven 17 Ott 2003 12:17:48 CEST


----- Original Message -----
From: "Ettore" <box a STARNET.IT>


> A me questa formulazione va bene, perchè le ultime 3 assemblee senza
> essere presente mi sembra un motivo adeguato.
> Io direi le ultime tre compresa quella di estromissione.
> In particolare, si ricercano quelli che iscritti da 2 assemblee fa(cioe'
> iscritti all'epoca dell'assemblea 2001)  non abbiano partecipato e gli si
> comunica che potrebbero essere cancellati nella prossima assemblea, in
> questo caso o ci tengono e partecipano o non gliene importa nulla e si
> cancellano.

***Caro Ettore,
riconosco che lo spirito con cui avanzi la proposta è decisamente
condivisibile: ripulire la lista dalle "anime morte".
Il problema è nella sua pratica attuazione.
Espongo, brevemente, quelli che a mio modesto avviso sono i punti nevralgici
dell'operazione:
a) il compito (meglio: la facoltà) di scegliere se proporre all'assemblea
l'estromissione di questo o quel socio è soltanto del presidente Allocchio
(il quale non è detto che condivida la scelta di fondo o che - pur
condividendo l'intento - proceda nel senso che tu indichi);
b) in difetto di proposta presidenziale l'assemblea non può autoinvestirsi
della questione;
c) la procedura da te indicata ["si ricercano quelli che iscritti da 2
assemblee fa (cioe' iscritti all'epoca dell'assemblea 2001)  non abbiano
partecipato e gli si comunica che potrebbero essere cancellati nella
prossima assemblea, in questo caso o ci tengono e partecipano o non gliene
importa nulla e si cancellano"] è completamente extra-ordinem.
Sicché, sempre a mio sommesso parere, occorre prima introdurre alcune
modifiche nello statuto. Nell'attuale situazione temo che l'operazione di
pulizia possa diventare un pretesto per agglutinare consensi, maggioranze,
fazioni... altro che pulizia... una bella porcheria.
Tanto più che il metodo *di merito* che tu proponi è del tutto arbitrario:

> Poichè è facile vedere quanti e che tipo di interventi ognuno ha fatto in
> lista si potrà dividere i cancellandi in due gruppi, le anime morte e
> quelli invece che hanno comunque garantito un minimo di presenza al fine
> di evitare di cancellare coloro che per problemi di salute ad esempio o di
> difficoltà di ogni tipo non hanno potuto sostenere lo spostamento ma sono
> stati virtualmente presenti.

***Il criterio in base al quale distinguere i due gruppi è solo
quantitativo, solo qualitativo o misto?
Se fosse solo quantitativo, chiunque avesse scritto in lista una qualsiasi
stronzata (magari di disturbo) dovrebbe essere preferito a chi ha preferito
seguire scrupolosamente le discussioni restando nell'ombra.
Se fosse solo qualitativo si dovrebbe stabilire quale sia lo standard minimo
di qualità (e chi lo stabilisce?).
Se il criterio da adottare fosse misto, esso compendierebbe le assurdità del
primo e del secondo.
Meglio affidarsi all'oggettività del computo di assenze in assemblea. Non è
detto che chi tace, ma è sempre presente, non possa portare un contributo
maggiore di chi si scambia insulti in lista su questioni marginali o,
peggio, personali.

Da ultimo - e scusate la mia solita prolissità - debbo ricordare che lo
statuto della NA prevede che:
Art. 3. - ...L'assemblea decide a maggioranza semplice degli iscritti alla
lista "NA" presenti o rappresentati, e votanti, salvo che per le modifiche
al presente regolamento, per le quali è richiesta la maggioranza assoluta
degli aventi diritto al voto.
Sicché per la modifica dello statuto, se in NA siamo circa 400 "anime" - tra
vivi e morti -, occorre raccogliere un numero di voti favorevoli alle
modifiche statutarie pari + o - a 200.
A proposito: si potrebbe sapere con precisione quanti sono i membri della
NA?
Cordialmente
Gianluca Navarrini

--------------------------------------
Avv. Gianluca Navarrini
Dottore di Ricerca in Diritto Processuale Civile - Università di Napoli
"Federico II"
Studio Legale De Propris
00137 - Roma, via U. Ojetti, 79
Tel. 06.8276309 - Fax 06.8274445
avv.navarrini a tin.it
http://www.studiodepropris.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe