Costituenti (era Re: R: Eleggere chi per fare che cosa ?)

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Ven 17 Ott 2003 11:57:11 CEST


Raimondo Bruschi ha scritto:
>> In generale ritengo le constituency strumento imperfettissimo, ma metodo
>> unico e !irrinunciabile! di un qualche aggancio e filtro *obbiettivo* di
>> quella cosa complicata che chiamiamo realta'.
>
>
> Operativamente come possimo fare ?
> Oggi il CE e' una libera elezione in graduatoria dei votati in assemblea.

Basta candidarsi :-) Comunque della ristrutturazione in constituency si
parla ormai da anni, credo di essere stato uno dei primi a proporlo
formalmente (vedi http://bertola.eu.org/lineeguidastatuto.rtf che è lì
da due anni e mezzo). Il problema allora diventa come individuare queste
constituency - peraltro già in passato individuate nella bozza di
proposta del tavolo dei domini, che può essere un buon punto di partenza
anche se a mio parere necessita di revisioni e aggiustamenti dei pesi
reciproci.

ICANN adotta questa formula, riconoscendo come constituency quei gruppi
che rappresentano determinati interessi in modo aperto, ad iscrizione
non discriminatoria e con garanzie sulle modalità di elezione degli
organi interni, e prevedendo meccanismi chiari per l'aggiunta o la
rimozione di constituency; e pesa il proprio Board in modo da avere una
divisione più o meno equilibrata tra rappresentanti del pubblico e
rappresentanti dell'industria (8 contro 6).

Quindi credo che potremmo prendere esempio da ICANN e iniziare una
discussione sostanziale su questo punto, in modo da arrivare
all'assemblea con un consenso sulla direzione da prendere in futuro e
una posizione unitaria della NA.
--
.oOo.oOo.oOo.oOo vb.
Vittorio Bertola - vb [a] bertola.eu.org
http://bertola.eu.org/    <-- Vecchio sito, nuovo toblog!



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe