due pensieri sugli IDN

Marco d'Itri md a XN--LZG.LINUX.IT
Sab 25 Ott 2003 02:18:28 CEST


On Oct 24, Valerio Granato <contact a LIVENET.IT> wrote:

 >Più che d'accordo. Vedo inutili i caratteri arabi, cinesi, etc.
Che /tu/ li veda inutili non significa che questo valga anche per tutte
le altre persone che hanno titolo a registrare un dominio .it, magari
perché l'arabo o il cinese sono la loro lingua madre.
Io piuttosto penso che sia opportuno rimandarne la registrazione visto
che qui non abbondano persone in grado di valutare i problemi che
introdurrebbero, e poiché non è un problema urgente è più semplice stare
a vedere cosa fanno gli registry.
(BTW, ci sono in giro da un po' dei draft sia per i caratteri arabi che
per quelli cinesi, ma non li ho letti.)

 >Io farei pagare la fee normale, poiché (magari sbaglio) ma gli IDN
 >li vedo come pura vanità.
Direi che sbagli. Io li vedo come una cosa normale.

Se vogliamo introdurre il sistema dei bundle (e mi sembra che ci sia un
certo consenso su questo, almeno in una fase iniziale) sarebbe bello
potere discutere con la RA come gestirli tecnicamente, visto che da
questo dovrebbe dipendere la tariffazione.
Alle due di notte di venerdì sera mi viene in mente che un buon modo
sarebbe aggiungere un record multiplo "idn-domain" all'oggetto domain.
Questo ha il vantaggio di semplificare molto la gestione tecnica e
mantenere collegato il bundle senza possibilità di errore.

 >> Volendo, e sempre purchè sia rispettato il principio di non rendere
 >> equivalenti nomi già registrati a registrant diversi, potremmo
 >> cogliere l'occasione di introdurre qualche altra equivalenza come 0 =
 >> o e 1 = l che potrebbe ridurre le occasioni di (voluta) confusione.
 >> Ma questo è opzionale, non sono ancora del tutto convinto che sia una
 >> buona idea nè so se si sia mai verificato in pratica e in che misura.
 >Mi pare un po' troppo :-))
Pure a me. Consiglio a chi ha problemi di questo genere di usare un
font migliore.

--
ciao, |
Marco | [2611 peh2GcURzBZP2]



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe