Nome IDN riservato o prenotato? (era: due pensieri sugli IDN)

Alessandro Ranellucci alex a PRIMAFILA.NET
Dom 26 Ott 2003 13:05:03 CET


On 25-10-2003 at 10:56, avv. gianluca navarrini wrote:

 >L'impressione è che - se se si vuole impedire la registrazione di
 >nomi IDN a soggetti diversi da quelli che abbiano già registrato
 >analogo nome non IDN - si devrebbe opportunamente modificare l'art. 8
 >delle Regole di naming (eventualmente anche mutando la disciplina
 >della prenotabilità dei nomi sulla struttura geografica predefinita:
 >rinvio sul punto al thread richiamato in limine).

L'osservazione è pertinente, ma credo che le ragioni storiche dell'art.
8 siano più semplicemente legate al requisito della funzionalità di
tutti i domini assegnati: di fatto è il divieto di assegnare domini
senza richiederne l'attivazione tecnica. Se così non fosse, credo che il
tuo ragionamento sarebbe ancor più adatto ai nomi come gov.it,
governo.it che di fatto sono prenotati (stesso vale per i nomi dei
comuni).

Si dice che "un nome a dominio non è prenotabile", e credo che questo
"prenotabile" implichi un atto specifico di prenotazione da parte di un
soggetto; non mi sembra in contrasto con eventuali specifiche
disposizioni limitative contenute nelle stesse Regole di Naming.

In tutto questo fai bene a ricordare la questione di legambiente.laz.it
già trattata, perché in questo caso mi sembra che ci sia una effettiva
antinomia rispetto alla seconda parte dell'art. 8: credo che questo
punto possa (debba?) essere trattato quanto prima dal CE, che infatti è
destinatario formale di questo messaggio.


--
Alessandro Ranellucci  (HOSTING CENTER)           <alex a primafila.net>
Ph. +39 06 6788489 - Fax +39 06 23315902 - http://www.hostingcenter.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe