lettere domini

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Gio 30 Ott 2003 17:49:55 CET


At 09.47 30/10/2003 Thursday +0100, you wrote:
> > Scusate se chiedo opinione e merito:
> >
> > la RA applica le regole che la NA stende
> > all'interno della regole non e' specificato
> > il senso compiuto dei documenti necessari
> > per l'adempimento delle varie pratiche domini
>
>No, i "modelli" di lettere sono approvati dal CE, e come tali se
>modificati, devono venire modificati dal CE. Vedi tutti i casi di modifica
>sinora effettuati.

Non lo sapevo, chiedo pubblica scusa.

L'intervento sottointendeva ad altro.
Che esista un riferimento degli operatori
consultabile o ne siano espressione responsabile,
mi spiego...:

Comprendo che in NA ci stanno gli operatori di diritto
per cui anche nel CE come eletti

Ma di fatto essendo eletti dalla assemblea della NA nelle sua totalita' ,
non ne rispondono direttamente per rappresentativita'
o per meglio dire spesso lo sono come persone
e nel caso non come espressione degli operatori.

Pertanto riprendendo lo spunto gia' accennato su codesta lista
non mi dispiacerebbe che gli operatori eletti nel CE di NA
siano candidati ed eletti dagli operatori stessi (primarie MNT),
cosi da risponderne ed esser referenti diretti e responsabili
nell'operato del CE in NA

In questo caso, ne e' solo un esempio,
mi sarei rivolto ai diretti rappresentanti nel CE di NA,
ne avrei accenato sulle nostre probabili liste,
che consentano in primis un confronto tra noi operatori
ed i nostri rappresentanti.

Nulla togliere per gli attuali colleghi eletti , all'operato della RA
ma in un nuova configurazione li sentirei piu' corporativi,
rappresentativi del lavoro che svolgo nel contesto del CE di NA

Spero di essere riuscito a rendere l'idea.

Cerco di essere ancora piu' chiaro onde non generare equivoci:
mi piace che io, Cecconi e tanti altri,
partecipiamo ai confronti in lista ita-pe a titolo personale.

Ma alcuni di noi, che noi decidiamo,
dovrebbero essere espressione delle aziende MNT,
degli operatori.

Prima dovrebbero esser, selezionati e scrutinati, da noi eletti,
per rappresentare e curare gli interessi specifici,
per rispondere direttamente del loro mandato,
era questo che intendevo ed era questo il fine dell'intervento.

Confido che l'idea di eleggere per costitiencies,
corporazioni o pre-elezioni, il prossimo CE segua questa logica
nell'interesse di una rappresentativita piu' diretta.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe