cosa fanno gli Svedesi

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Ven 31 Ott 2003 12:02:22 CET


At 11.26 30/10/03 +0100, Enzo Fogliani wrote:
>In data Thu, 30 Oct 2003 11:15:44 +0100, chiari mario
><chiari.hm a flashnet.it> ha scritto:
>

>
>> Sulla riassegnazione, credo invece che le sentenze siano in errore: se io
>> registro Ferrari e lo uso per vendere magliette con la foto di Nuvolari,
>> mi
>> è chiaro (+/-) perchè questa attività mi sia inibita, ma non tanto che
>> debba perdermi il dominio se accetto di usarlo, per es., solo per servizi
>> di posta.
>
>Il diritto non funziona sulle promesse di un comportamento futuro, ma sui
>fatti compiuti.

Non questo il mio punto.

> Per fare un esempio, se investi qualcuno andando in
>macchina, non puoi certo evitare il ritiro della patente semplicemente
>promettendo che da quel momento in poi non violerai piu' il codice della
>strada!

quello che volevo sottolineare, nei termini del tuo esempio,
è che non tutti le infrazioni del codice della strada implicano il ritiro
della patente. Bisogna vedere gravità, situazione, ecc.

Oppure considera la distinta (e un poco strampalata ma più similare)
analogia con il caso in cui io attraversi una proprietà privata con il mio
fuoristrada: ovviamente il proprietario terriero può agire per inibirmi
tale violazione del suo diritto di uso esclusivo delle terre, ma non
prendersi il mio fuoristrada.

>> In particolare non mi è chiaro che chi ha agito per inibire il
>> mio comportamento scorretto debba avere solo per questo una precedenza
>> nella eventuale riassegnazione rispetto per es. a un terzo Sign. Ferrari)
>> .
>
>Per un motivo molto semplice. Proprio perche' e' quello che agisce per
>primo. In un sistema con risorse limitate, a parità di diritti chi primo
>arriva meglio alloggia (prior in tempore, potior in jure, dicevano i
>romani).

Ok, ma considera il seguente caso:

Ferrari Uno ha registrato e usa in modo improprio;
Ferrari Due vorrebbe utilizzare per del tutto leciti fini personali, (ma
non è titolare di nessun diritto relativo a marchi e simili);
Ferrari Tre, nota azienda, vince la causa contro Ferrari Uno.

Perchè Ferrari Due non ha modo di poter concorrere alla registrazione di
ferrari.it? Apparentemente, perchè non ha interesse ad agire contro Ferrari
Uno  (se non sbaglio, sbaglio? se SI, il mio ragionamento cade), ma questo
non può essere uno svantaggio nel concorrere per un uso lecito. Ovvero
poter inibire il comportamento scorretto di Ferrari Uno e registrare il
nome conteso sembrono essere, o dovrebbero essere considerate, cose distinte.

b) viene comunque preferito chi agisce per primo, in quanto cio'
>dimostra un maggiore interesse per l'oggetto della vicenda, e quindi un
>maggiore (presunto) utilizzo della risorsa stessa.

Ma - domanda da un incompetente - mi sembra che contro Ferrari Uno possano
agire solo i detentori dei noti marchi, non tutti coloro che potrebbero
fare uso legittimo del nome conteso. E quindi l'agire per primi non può
essere preso come dimostrazione di maggior interesse di quello mostrato da
tutti i possibili altri, essendo ad alcuni altri tale agire precluso.

a te la palla
mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe