adsl.it

RUGGIERO ANTONIO a.ruggiero a NETFLY.IT
Mar 2 Set 2003 18:50:14 CEST


Il mese scorso sono stato in vacanza nel Salento, terra magnifica
che produce ottimi vini ed olii.

Una mattima sono arrivato in spiaggia con moglie e bimba relativamente
presto e per la prima volta riuscii a piazzare il mio ombrellone in
prima fila, quasi sul bagnasiuga.

Dopo un'oretta di bagno e sole mi ha avvicinato un attempato
signore con accento del Nord (che in seguito per brevitÓ chiamero'
"proponente"), che mi ha offerto la bella cifra di 200 euro se io
solo avessi spostato il mio ombrellone in un altro punto della
spiaggia (ormai erano gia' occupate seconda, terza e quarta fila)
lasciando a lui e a sua moglie il "mio" posto in prima fila.

Dopo un veloce consulto con mia moglie, accettiamo increduli
la proposta, ma mentre il proponente ci sta consegnando la somma
pattuita la scena non passa inosservata al bagnino, che si avvicina
ed osserva che essendo la spiaggia suolo demaniale la sua
occupazione non puo' essere oggetto di trasferimento a titolo
oneroso. Mi fece notare che, se io volevo, potevo tranquillamente
cedere il mio posto al proponente ma solo a titolo gratuito, altrimenti
si sarebbe verificato un caso di "indebita speculazione sull'uso di
un bene dello Stato ricevuto in assegnazione". Aggiunse che se
avessi accettato i soldi dal proponente, avrebbe denunciato la cosa
alle forze dell'ordine e che aveva gia' provveduto ad annotarsi il
mio numero di targa (infame!).

A malinquore dissi al proponente che non potevo accettare
la sua proposta. Aveva lui stesso sentito il bagnino e non avevo
altra scelta. Cosi il signore pianto' il suo ombrellone in quinta
fila e la spiaggia torno' alle suo occupazioni solite.

Alle ore 12:00 il sole comincio' a picchiare duro e io e mia
moglie decidemmo di levare le tende e tornarcene alla frescura
dell'agriturismo del quale eravamo ospiti. Il bagnino appena
mi vede chiudere l'ombrellone mi corre incontro rosso in volto,
come se avesse visto la moglie a letto con un altro, urlandomi
che se credevo di prenderlo per i fondelli (uso' un'altra frase
molto piu' onomatopeica) inpunemente mi sbagliavo di grosso.
Che aveva capito che avevo raggiunto un accordo sottobanco
con il proponente e che a lui non gliela davo a bere.

Cercai di spiegargli che con una bimba di un anno e mezzo
restare sulla spiaggia a quell'ora era una cosa da incoscienti,
ma non voleva sentire ragioni. Se mi azzardavo a liberare
il posto potevo aspettarmi le gravi conseguenze del mio
comportamento se solo il proponente l'avesse occupato.

Stavo spiegando al bagnino che non potevo stare li a
controllare chi avesse occupato il mio posto in prima fila
quando mi sono svegliato. Era solo un brutto sogno.
Ero gia' tornato dalle ferie e quella sera avevo aperto
una delle bottiglie di Primitivo di Manduria comprate
in vacanza........

Grazie a tutti per la pazienza e buon lavoro.
Antonio Ruggiero
NETFLY-MNT



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe