Filtro RBL antispam

MNT-TEV - Enzo Viscuso enzoviscuso a TIN.IT
Mar 2 Set 2003 22:37:04 CEST


Domanda tecnica:
come si fa a riconosce che un IP e' dinamico?
Io, ad esempio, sul mio notebook dal quale sto scrivendo,
utilizzo l'SMTP server di Windows XP (lo so che e' una schifezza,
ma non mi obbliga a cambiare l'SMTP server 4 volte al giorno
su tutti gli account che ci sono su questo pc, una dozzina:
difetto di Outlook Express, uno  dei tanti).
In questo momento ho configurato un IP statico perche' sono in
ufficio, ma quando sono dai clienti, o peggio quando utilizzo
il gprs, per spedire posta l'IP e' dinamico, o bene che vada
un IP interno nattato.
Anzi, a volte, al destinatario, compare come mio IP 127.0.0.1 (stupendo!).

Vincenzo


----- Original Message -----
From: "Marco d'Itri" <md a XN--LZG.LINUX.IT>
To: "Assembly of the Italian Naming Authority" <ITA-PE a nic.it>
Sent: Tuesday, September 02, 2003 10:10 PM
Subject: Re: Filtro RBL antispam


On Sep 02, "mntner a interazioni.it" <mntner a INTERAZIONI.IT> wrote:

 >Oltretutto, penso che le misure suggerite siano completamente inutili. Lo
 >spammer esperto se ne frega di questi strumenti tecnici, in quanto se
vuole
 >può spedire da qualsiasi PC senza usare alcun server di appoggio, ed in
 >questo caso diventa impossibile tenere traccia di tutti gli indirizzi IP
 >dinamici.
Infatti è per questo che bisogna colpire i siti che offrono hosting o
connettività ai siti web di spammer tanto quanto chi gli fornisce la
connettività usata per inviare la posta.
Per quanto riguarda gli IP dinamici la soluzione è non accettare posta
da IP dinamici. YMMV.

 >Penso che l'unica soluzione per la SPAM sia giuridica.
 >Se chi ti invia SPAM è una ente/società/persona residente in Italia, ti
 >rivolgi al garante e lo denunci.
E se invece è all'estero ti adatti a riceverlo oppure quello lo blocchi?

--
ciao, |
Marco | [1603 deRPtN.VtMNUs]



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe