R: Filtro DNSBL (ex RBL) antispam

Stefano Cecconi - Aruba.it stefano.cecconi a STAFF.ARUBA.IT
Gio 4 Set 2003 04:16:58 CEST


>>A me serve per poter giustificare presso un eventuale cliente che
>>la sua posta inviata da un server x.y.z.21 non gli e' arrivata
>>in quanto x.y.z.21 e' segnalato presso il nic.it come spammatore...

>Se il cliente chiede che lo spam venga filtrato allora
>dovrebbe essere sufficiente l'autoritą della tua
>competenza professionale per decidere secondo quali
>criteri filtrare... Sinceramente non credo che interessi
>a molti sapere se uno spammer ha o meno il bollino
>governativo, di solito ci si accontenta che venga
>eliminato quanto pił spam possibile bloccando meno
>posta legittima possibile.

Invece a molti interessano proprio queste cose. Quando si parla dei
"clienti" non si parla quasi mai di tecnici esperti ai quali si puo' parlare
di rbl, black list e filtri ed altre amenita'.

Io capisco e condivido l'esigenza espressa, anzi, vedo la sua estensione :
se i provider italiani adottassero tutti uno stesso sistema antispam o una
black list si potrebbero ottenere risultati migliori e una accettazione piu'
"tranquilla" e massiccia da parte dei clienti. Utopia, correggo : "Se molti
provider italiani..."

Al contrario, nello scenario attuale in cui ognuno usa quello che vuole, il
mancato ricevimento di una mail (magari da un server bannato) viene visto
come un disservizio e non come un servizio. Questo perche' il cliente,
provando con un altro provider riesce a spedire o ricevere il famigerato
messaggio proveniente dal server dei cattivi e poi lo porta come esempio del
disservizio arrecatogli.

Questa non e' fantascienza, e' quello che accade quotidianamente.

Vado oltre :

Pensando a come vengono attualmente fatte le cose abbiamo una dispersione
enorme di energie : ognuno si mette la propria armatura da crociato e si fa
il suo filtro, o il suo sistema antispam (pubblico).

La RA (o chi per loro) potrebbe anche semplicemente raccogliere e coordinare
il contributo di tutti coloro che lavorano contro lo spam.

In questo modo si otterrebbero risultati migliori e piu' uniformi : con il
contributo dei provider e degli sviluppatori liberi sono convinto che
potrebbe venire fuori un bel lavoro.

Forse e' una pia speranza, forse la cosa e' fattibile (vedi NA, viva o morta
che sia).

Saluti
======================================
Stefano Cecconi
Aruba.it http://www.aruba.it
N° centralino: 0575/51571
N° fax: 0575/515790
MailTo:stefano.cecconi a staff.aruba.it
======================================



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe