R: R: Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Lun 8 Set 2003 18:54:18 CEST


At 01.12 30/08/03 +0200, mntner a interazioni.it wrote:
>Noi dobbiamo curare solo le norme tecniche di registrazione e manutenzione,

Rimanendo in questo ambito, propongo le seguenti modifiche alle vigenti
regole di naming:

1) All'art. 10, la frase "per accordo delle parti" e' abrogata e sostituita
dalla seguente: "per cessione o trasformazione della persona giuridica
assegnataria".

Ratio: il caso della sas che diventa srl, citato da Nosenzo, e' frequente e
va previsto. Ovviamente, cio' consente la cessione in toto della societa'
assegnataria, comprensiva di nome/i a dominio registrato/i, ma questo era
di fatto possibile (per un singolo nome a dominio) anche prima del fatidico
15 dicembre 1999, e non e' mai stato un grosso problema.

2) All'art. 11.1, viene aggiunta la seguente frase: "In ogni caso, un nome
a dominio rinunciato o scaduto non puo' essere riassegnato prima di 30
giorni dalla data di rinuncia o di termine del mantenimento".

Ratio: cio' impedisce l'insider trading; nessuno puo' essere
preventivamente informato della rinuncia e registrare il nome a dominio non
appena esso torni libero. Tecnicamente, credo che la cosa sia semplice da
gestire: basta mettere il nome a dominio in NO-PROVIDER-MNT per 30 giorni,
e poi cancellare la registrazione. A quel punto, scatta la corsa all'oro... :-)

Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe