Ministero e numerazioni/domini

P-Andrea Monti (Studio Monti) amonti a UNICH.IT
Mar 9 Set 2003 19:15:27 CEST


Ciao Claudio,
>
> e' la stessa identica cosa, con un aggiornamento dei termini, visto che
> sono passati quasi 10 anni, di quanto era gia' scritto (ed e' tuttora in
> vigore, mi risulta) per il funzionamento dell'allora Ministero delle Poste
> e Telecomunicazioni nel 1994. In base a quanto era scritto la Commissione
> Numerazione si mise in moto, etc etc etc... vedi la sezione "storia" sul
> sito della NA.
>
> Dal punto di vista "legislativo" quindi niente di nuovo sotto il sole.

Perdonami, non sono molto d'accordo. L'art.15 dice esplicitamente due cose:
1 - il controllo sui nomi a dominio spetta a Ministero e Autorita' delle comunicazioni
2 - l'interlocutore dei soggetti di cui sopra e' l'organismo internazionale che si occupa della
materia.

Mi pare si possa dedurre che:
1 - il soggetti nazionali (registro e NA) non sono considerati interlocutori
2 - il tavolo dei domini non verra' riconvocato
3 - la NA e' definitivamente estromessa dalla gestione del CcTLD .it

Poi, ovviamente, il ministero e' libero di accreditare o di stipulare accordi con chi crede, ma
questo non fa venire meno l'assetto generale della gestione dei nomi che viene accentrata  (la
gestione) esclusivamente in mani ministeriali.

Un caro saluto.
a



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe