Ministero e numerazioni/domini

Alfredo E. Cotroneo alfredo a NEXUS.ORG
Ven 12 Set 2003 17:48:12 CEST


At 16:41 12/09/2003 +0200, chiari mario wrote:
>sembra esistere un distinzione tra 'controlla' (i numeri telefonici e forse
>i gli indirizzi IP) e 'vigila' su i nomi a dominio. Da questo righe non si
>può dedurre un dovere/diritto del ministero di gestire/normare/assegnare
>direttamente i nomi a dominio.

Alla fine di passo in passo ci stiamo arrivando per primi nel mondo!, al
controllo e rilascio ministeriale dei domini sancito da un decreto
ministeriale (assai piu' immediato e sbrigativo di una legge discussa in
Parlamento). Magari si arrivera' tra poco all'assegnazione ministeriale dei
.it con apposita autorizzazione o concessione e con relativi canoni come
per i permessi di caccia e pesca o .. come per l'uso delle frequenze :-))

Tuttavia sarebbe ancora molto dura per il Ministero
gestire/normare/assegnare ma anche solo "vigilare" sull'assegnazione di
tutti i nomi a dominio definiti cosi' in maniera generica come nell'art.
sotto citato. Come faranno a vigilare ad esempio sui .com, .biz, .de, .org,
ecc. visto che non e' stato esplicitamente specificato un ambito
"territoriale", ad esempio SOLO per i .it ;-))  :

art 15, comma 1:
" Il Ministero, altresì, vigila sull'assegnazione dei nomi a dominio e
indirizzamento."

P.S. mi chiedo se ai nostri luminari dell'Internet italiana (Allocchio,
Trumpy?) in contatto con il Ministero e' stato chiesto un parere "tecnico"
sul testo?

Alfredo

--
Alfredo E. Cotroneo, CEO,        NEXUS-Int'l Broadcasting Association
PO Box 11028, 20110, Milano, Italy           email: alfredo a nexus.org
ph: +39-335-214 614 (try first)/+39-02-266 6971 fax: +39-02-706 38151



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe