R: R: o.t. costo domini

Stefano Cecconi - Aruba.it stefano.cecconi a STAFF.ARUBA.IT
Mer 17 Set 2003 18:04:25 CEST


>Ok, ma "commercialmente" non mi sembra una cosa tanto bella
>"svendere" come fa Aruba servizi che i provider "anziani"
>valorizzano, alcuni forse anche piu' del dovuto, e con i quali
>"campano" egregiamente... Non sto dicendo che un dominio va
>"venduto" a 1000 Euro, ma neanche a 21 Euro circa compreso
>l'hosting !!! A meno che...

Io a questo prezzo ci guadagno, non svendo assolutamente niente.

In passato molti hanno speculato su questi servizi vendendo a 1000 quello
che in realta' gli costava 100.

Io ragiono industrialmente : guardo i costi, ci aggiungo quello che voglio
che sia il mio margine e vendo.

Se per gli altri i costi sono piu' alti, venderanno a prezzo piu' alto.

>Questa risposta mi sembra un po' da "gradasso", non me ne voglia
>sig. Cecconi...

Cosa c'entra il suo discorso?

Ho semplicemente detto che se da domani il costo di registrazione dei .it
diventa 100 euro (costo al MNT) mentre i gTLD rimangono allo stesso prezzo,
semplicemente il mercato si sposterebbe verso i gTLD. Cosa c'entra Aruba?
Cosa c'entro io?

>Anche perche' molti di noi sanno che vuol dire
>trasferire un dominio .com da Aruba ad un altro MNT.

Chi e' capace sa benissimo come trasferire da e verso di noi. Sul nostro
sito e' spiegata la procedura, ma spesso questa non viene letta dal nuovo
provider stesso.

Molti ancora pensano che cambiare i dns significa cambiare registrar...

>>ma il cliente di aruba ? da 20 a 40 gli piglia male, e' il doppio.

>E cambia MNT !!! Se ci riesce... :-)

Altro schizzo di veleno : ha problemi di concorrenza?

Se il costo di registrazione da domani aumenta, io aumento il prezzo. Ma se
aumenta per me aumenta per tutti.

Chi non ha bisogno di cambiare il suo prezzo di vendita se il costo di
registrazione raddoppia o triplica significa che ha un margine di guadagno
troppo elevato ed in un mercato come quello attuale i margini troppo alti
fanno rimanere basso il numero di clienti.

E' la solita vecchia storia : pochi clienti con molto guadagno o molti
clienti con un guadagno modesto per ognuno.

>noi PICCOLI PROVIDER ci "scontriamo" giornaliermente cone COLOSSI
>coma l'azienda dove Lei lavora

La mia azienda non e' nata grande e non mi pare esistano preclusioni o
blocchi che impediscano ad altri di diventare piu' grandi di noi nel giro di
poco tempo.

E poi cosa vuol dire "ci scontriamo" ?

>puo' permettersi determinate proposte commerciali in quanto organizzata
>in una certa maniera, sia burocraticamente (leggi anche automazione
>delle operazioni) che economicamente, senza voler polemicizzare (almeno
>piu' di tanto...) sui costi della struttura etc. etc.

E allora? Si organizzi in una certa maniera, abbassi i costi di gestione, di
struttura ecc. e abbassi il prezzo di vendita.

C'e' qualcosa che glielo impedisce?

Infine, io qui sono presente come membro di NA, non solo come rappresentante
della mia azienda.

Sfoghi di questo tipo da parte di concorrenti che ci additano come se
fossimo la peste non credo siano in tema con gli scopi di questa lista.

Saluti
======================================
Stefano Cecconi
Aruba.it http://www.aruba.it
N centralino: 0575/51571
N fax: 0575/515790
MailTo:stefano.cecconi a staff.aruba.it
======================================



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe