R: o.t. costo domini

Luca Sambucci ithaca a ITAWEB.IT
Mer 17 Set 2003 19:31:06 CEST


At 16.26 17/09/2003 +0200, Antonio Colucci - Globenet Communication wrote:
>Anche perche' molti di noi sanno che vuol dire trasferire un
>dominio .com da Aruba ad un altro MNT.

Mah, io porto il mio piccolo contributo: ad Aruba ho "rubato" più domini di
quanti gliene ho dati ;) e le procedure sono sempre andate lisce come l'olio,
in entrambe le direzioni. Mai un intoppo.

Alcuni piccoli provider, invece, fanno spesso "furbate" come intestare a sè
stessi domini dei clienti e altre amenità.
Lì sì che son dolori.


>Non me ne voglia, sig. Cecconi, ma purtroppo noi PICCOLI PROVIDER ci
>"scontriamo" giornaliermente cone COLOSSI coma l'azienda dove Lei lavora,
>che sicuramente puo' permettersi determinate proposte commerciali in quanto
>organizzata in una certa maniera, sia burocraticamente (leggi anche

ehm.. e che male c'è? 0:)

Per sopravvivere il piccolo provider dovrebbe semplicemente cambiare target,
fornire servizi e peculiarità che i "colossi" non riescono a dare. Ritagliarsi
una nicchia, uno zoccolo duro che lo faccia continuare a vivere.

Fra l'altro, questa è una regola di marketing che esiste prima ancora che
nascesse Internet. ;)

Da quando hanno iniziato a operare realtà "assopigliatutto" come Aruba
facciamo sempre un discorso molto chiaro al cliente: noi diamo valore aggiunto
al dominio, una cura particolare al cliente, un'assistenza più rapida ecc ecc
ecc.. E per questo il dominio anziché 20 costa 50. Non vi interessa? Nessun
problema, andate pure da Aruba, che tanto non è neanche molto distante da
Perugia. :) Se vi trovate bene, siamo contenti per voi, se vi trovate male
potete tornare quando volete, vi accoglieremo a braccia aperte e uccideremo il
vitello grasso. :)

Beh, non ci crederai, il 90% dei clienti a cui ho fatto questo discorso
continua a restare con noi.

Ci sarà un motivo, no?

         ciao,
         Luca



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe