cari componenti della CR

vincenzo.viscuso@fastwebnet.it vincenzo.viscuso a FASTWEBNET.IT
Mer 8 Dic 2004 23:00:01 CET


La modalita' corretta di comportamento per i componenti del CR,
eletti dalle rispettive costituencies sarebbe questo
(a parte Statuti e menate varie, io parlo di comportamento
dal punto di vista etico).
 - ricevono l'ordine del giorno della riunione successiva
 - la divulgano tra i loro "elettori"
 - si fanno eventuali brevi discussioni  sulle rispettive liste.
 - Alla riunione del CR il suddetto "delegato" della costituency, senza
togliergli
alcuna autonomia di pensiero e azione, porta ANCHE le istanze dei propri
"elettori"
 - dopo della riunione, costui rende edotti i suoi "elettori" (o
"deleganti" ?)
 di quanto deciso
 - eventuale discussione post-riunione sulle rispettive liste.

Vincenzo Viscuso


Eusebio Giandomenico wrote:

>Alle 18:19, mercoledý 8 dicembre 2004, Vittorio Bertola ha scritto:
>
>
>>Un'altra idea potrebbe essere quella di fare un comunicato subito dopo ogni
>>riunione, con il riassunto delle decisioni prese - stile CE. Sarebbe utile?
>>
>>
>
>No, per questo basta il verbale.
>Quello che riterrei utile sarebbe - semmai - una preliminare "richiesta di
>commenti" sull'ordine del giorno della riunione successiva, nella speranza
>che le varie "anime" rappresentate nel CR esprimano, chiaramente e
>trasparentemente, quelle che sono le loro posizioni (unitarie o meno).
>Misurando la distanza tra gli elementi di ingresso (i commenti) e quelli di
>uscita (i verbali) si otterrebbe gia' un buon grado di trasparenza, senza
>violare i vincoli di riservatezza.
>
>EG
>
>
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe