DIMISSIONI DAL CE

Control C master a CHIARI.NET
Lun 23 Feb 2004 10:49:46 CET


Alessia,

anche se ultimamente [sara' il progresso ... ] il circo internet rischia
un poco di scoppiare di burocrazia e rappresentanti :-) ... la rete
rimane ancora e di gran lunga  *molto piu' piena di persone* di tante
altre modalita' collettive: assetti politici e culturali varii ...

ambrosini a andreamonti.net wrote:

> Vista l'attuale situazione, la mia serieta' mi impone di presentare dimissioni.

Osservaziona amara: queste *scosse* non sono mai servite a un tubo, e la
*tua faccia*, Alessia, non la perdi certamente, rimanendo o meno nel CE:
perche' e' comunque una delle cose piu' positive e concrete di ita-pe
nell' ultimo paio di anni

> documento per la modifica dell'approvando codice sui diritti di proprieta' industriale.
>
> Ci tengo anche a sottolineare come quest'ultima azione abbia avuto successo,

E-gov: sarai tanto laica, Alessia, di consentire uno stoico e meno
consolatoria e  minoritario dissenso e alert a questa interpretazione
corrente: continuo a sospettare che marzano 1. [alias di passigli 2.]
fosse un mezzo bluff per tastare il terreno, farci titare su' la testa
nella direzione sbagliata ...  - il nodo [rinviato per contingenze
polictiche] sta' nel rapporto Vigilanza/Gestione sul country code .IT
... e  forse, dico forse,  all' On. Maurizio Gasparri non conviene OGGI
propriamente incrociare la partita Governo-Internet con quella,
bruciante, Governo-RAI - dove alcuni dei suoi affidabilissimi alleati l'
hanno generosamente lasciato con il cerino in mano ...

Ma questa e' accademia: il nostro vero o.d.g. e' se la lista ita-pe
ritorna a discutere di regole di naming [rif. ultimo msg di Alex
Ranellucci]

Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe