Osservazioni.... 3 (kilometrike)

Control C master a CHIARI.NET
Sab 10 Gen 2004 17:23:29 CET


Mario wrote:

> spero che la lettura di un non esperto possa cmq aiutarti

Mario ... e io continuo ad essere per superare *assolutamente* questa
cautela. Mi ha colpito, nel secolo scorso, una conferenza nella quale
Umberto Terracini [che ha firmato la Costituzione italiana] comunicava
che le leggi, e le proposte di legge, sono nella piena competenza di
giudizio dei cittadini, mica esclusi i cittadini avvocati e giudici,
ovviamente ...  Comunque, poiche' ho fatto la selezione per un altro
lavoro, ti butto li' le citazioni di fonti che ho trovato ...

"Il libero scambio di idee e di opinioni e' uno dei piu' preziosi
diritti dell' uomo. Quindi ogni cittadino puo' parlare scrivere e
pubblicare liberamente, ritenendosi responsabile per l' abuso di questa
liberta' nei casi stabiliti dalla legge."
(Art. 11 della Dichiarazione dei Diritti - 1789)

"Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione,
incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e
quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso
ogni mezzo e senza riguardo a frontiere"
(Art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell' Uomo - 1948)

"Libertà di espressione e d'informazione
1. Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto
include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare
informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle
autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.
2. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati."
(Art. 11 della Carta dei  Diritti fondamentali dell' Unione Europea -
2000)

A queste fonti di inquadramento sui principii universali si aggiungono i
riferimenti della Costituzione Italiana - 1947:

"La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma
di comunicazione sono inviolabili.
La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato
dell'autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge."
(Art. 15)

"I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza
autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge
penale."
(Art. 18)

"Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero
con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa
non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure."
(Art. 21)

"La responsabilità penale è personale."
(Art. 27)

"Non possono essere istituiti giudici straordinari o giudici speciali.
Possono soltanto istituirsi presso gli organi giudiziari ordinari
sezioni specializzate per determinate materie, anche con la
partecipazione di cittadini idonei estranei alla magistratura."
(Art. 102)

In fine: nell' Art. 117 lo Stato che mantiene *legislazione concorrente*
su: [… ricerca scientifica e tecnologica e sostegno all'innovazione per
i settori produttivi … ordinamento della comunicazione …  valorizzazione
dei beni culturali e ambientali e promozione e organizzazione di
attività culturali]  mentre [associazione informazione e  comunicazione]
stessa sono programmaticamente avulse dalle materie di *legislazione
esclusiva*.

Cosa c' entri tutto questo coi DIRITTI, mi sembra sospettabile (basta
pero' non mi si venga a cocncludere che i giornalisti hanno il segreto
professionale - e i MNT l' onere opposto ...].

Ma cosa c' entri tutto questo con la GESTIONE del DNS continua a non
entrarmi nella zucca.

Metto in cc il Taba, che non la legge mica, questa squallida lista.

Ciao,
Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe