Ah, le notizie.

Alessandro Nosenzo ita-pe a NOSENZO.IT
Gio 1 Lug 2004 18:49:45 CEST


A parte il fatto che de La Repubblica preferisco la versione
cartacea: devi vedere come vengono puliti i vetri :-) nell'articolo
viene data la buona (da anni lo si chiedeva) notizia della fine del
limite (anche se e' ovvio che io lo chiedessi per fini di liberta' e
giustizia e non per fini di mero business che sono invece i nobili
motivi oggi alla base della decisione dopo il lungo ed impegnativo
lavoro) e poi si cita la solita storia del nome a dominio con il nome
del Presidente della Repubblica. Stupisce che La Repubblica pronta a
sparare a zero su chiunque non la pensi come loro non trovi strano
che un ente pubblico come la RA improvvisamente si senta legittimato
a difendere gli interessi del nostro Presidente della Repubblica.
Vedrete verra' un giorno dove tutti troveranno ingiusta una cosa del
genere ed i barbari che siamo saranno in parte un ricordo. Fino ad
allora La Repubblica ed il Corriere faranno brillare i vetri della
mia auto ma non li leggo perche' difendono solo le liberta' di chi
vogliono loro e non sono per nulla obiettivi ed indipendenti.
Inoltre il giornalista non mette in evidenza che omettendo (si tratta
di vera e propria omissione) la registrazione del nome a dominio
carloazegliociampi.it la RA non ha tutelato il nostro Presidente
della Repubblica ma ha violato i diritti di chi ne ha chiesto la
registrazione.
Faccio una proposta costruttiva: sulle auto della RA un circuito che
spegne il motore se vengono superati i limiti di velocita' cosi'
tuteliamo il codice della strada: ok.
Sia chiaro a tutti: viva il nostro Presidente della Repubblica, viva
l'Italia ma viva, anche, la liberta'.
Saluti.

Alessandro Nosenzo

P.S. voglio registrare tottilamasputatore.it: RA state all'erta.
P.P.S. ai vecchi della lista: ma se eleggono Presidente della
Repubblica il signor Giuseppe Lucania alla RA chiudono?

On 1 Jul 2004 at 15:34, mario wrote:
> At 14.28 01/07/04, you wrote:
> >On Thu, 1 Jul 2004, maurizio codogno wrote:
> >>http://www.repubblica.it/2004/g/sezioni/scienza_e_tecnologia/dominit
> >>/dominit/dominit.html
> >E' la Commissione Regole che ha preso la decisione, non il Registro.
> >La forma "consultiva" e' perche' cosi impongono le normative degli
> >Enti di Ricerca pubblici, ma la forma di fatto e' diversa. Forse un
> >po' piu' di Public Relations da parte della CR per cercare almeno di
> >diminuire il livello di distorsione giornalistica della notizie... ma
> >ci vedo poche speranze di successo.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe