Dalla netiquette

vincenzo.viscuso@fastwebnet.it vincenzo.viscuso a FASTWEBNET.IT
Mer 14 Lug 2004 12:31:48 CEST


Non era un flame, ne' volevo fare lo spiritoso.
Era solo un promemoria.
Ho voluto scriverlo con parole altrui, dopo averlo
scritto gia' tante volte con le mie.
Permetti che anche io ho diritto di capire quello
che si scrive?
Altrimenti, ti impegni tu a tradurre "per il volgo ignorante"
alcuni messaggi?

Per quanto riguarda l'interpretazione dell'art. 9 della netiquette,
direi che la seconda frase, quella da me citata, si riallaccia
e' vero alla prima, ma va oltre. Non penso che per errori grammaticali
o sintattici si possa rilevare una "non comprensione".

Ciao
e.v.


ps: vedo che neppure .mau. capisce, per cui sono in buona compagnia.



Alessandro Ranellucci wrote:
> On 14-07-2004 at 11:16, vincenzo.viscuso a fastwebnet.it wrote:
>
>  >Dalla netiquette:
>  >
>  >   9 ....
>  >     Chi scrive, e' comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio
>  >     in modo da risultare comprensibile alla collettivita'.
>
> Premesso che codesto flame non Ŕ divertente nÚ qualificante (ma
> effettivamente adatto ad un'assemblea studentesca), la parte che precede
> l'articolo 9 Ŕ "Non essere intolleranti con chi commette errori
> sintattici o grammaticali", dunque la comprensibilitÓ Ŕ intesa in altro
> senso. Chi non riesce a capire, beh, peggio per lui.
>
> E se un giorno si vorranno aggiornare le regole di Netiquette
> (nonostante rispondano ad un obsoleto sistema di gentlemen agreement
> moralista che con il tempo Ŕ sempre meno adatto alla rete di massa)
> questo Ŕ uno dei punti pi¨ assurdi. ╚ strano che non ci sia anche "non
> bestemmiare" o "non inviare fotografie in vesti succinte".
>
> Meno male che gli archivi della lista del PB non sono pubblici,
> altrimenti rischierebbero le figuracce che fa ITA-PE ogni tanto.
>
>   - Alessandro Ranellucci
>


--
Il messaggio e' stato analizzato alla ricerca di virus o
contenuti pericolosi, ed e'
risultato non infetto.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe