Tiriamo una bella riga, direi

vincenzo.viscuso@fastwebnet.it vincenzo.viscuso a FASTWEBNET.IT
Ven 23 Lug 2004 14:08:45 CEST


Caro Giorgio,
ho sempre sostenuto che sei il miglior arrampicatore di specchi
che io abbia mai conosciuto.
Peccato che la specialita' non sia prevista alle Olimpiadi,
altrimenti avremmo gia' una medaglia d'oro assicurata
ad Atene. ;-)

Ma, con cio' che hai scritto hai solo confermato quello che dico io.
Cioe' che e' stata fatta una opera politica e di lobby molto profonda.
Secondo te, questo e' Internet?

Tutte le manovre e sotterfugi, a cui solo a pensare mi viene ancora
la nausea, concentrati tra le due ultime madonne dicembrine,
ma iniziate due anni prima, sono da classificare come:
  1 - Internet
  2 - Politica
  3 - Lobby
Scegli due risposte su tre.

Non ho mai parlato di lobby dei "provider silenziosi",
questa e' una tua pura invenzione.
Appunto perche' silenziosi non possono essere lobby.
Pero' ... a pensarci ... se non fossero cosi' "timidi" e ci provassero ...
sai a quanta gente comincerebbe a scottare il cadreghino ...

Dopotutto sai meglio di me come funzionano le dinamiche delle masse:
quelli che fino ad un 24 aprile osannavano una persona e
che il giorno dopo erano gli stessi che la ripudiavano ...

e.v.




Control C wrote:
> vincenzo.viscuso a fastwebnet.it wrote:
>
>
>>Le votazioni nelle assemblee "fisiche", sono piu' vicine ad una "lista internet"
>>oppure alla "politica"? (se proprio bisogna scegliere).
>
Desideravo solo una risposta A o B.  Il resto e' fumo.

>
> Bisogna scegliere, caro Vincenzo. E abbiamo scelto il metodo della
> selezione tramite una sottoscritta e palesata *identita' di ciacuno in
> constituency*, in vece della diagnosticata e degenerata prassi di
> paccazzi di lettere delegate, nominative e illimitate procapite, in
> assemblee dove CIASCUN delegato [utente, avvocato, mnt, tecnico ...]
> faceva lecca e striscia [e apparentamenti:-] per cuccare il voto di
> TUTTI: politica allo stato purissimo.
> Abbiamo discusso per 2 anni almeno; e scelto di rischiare una altra
> strada: NOI stavamo drammaticamente violando "una testa un voto". Quel
> geniale metodo era divenuto fisiologica  *debolezza per perdita di
> autorevolezza* (ma forse dire che ci stavamo sputtanendo e' piu' leale)
> con esito paralitico di opera statutaria: Regole di Naming ZERO.
>
> "Non se ne poteva piu'",

Di cosa "non se ne poteva piu'"?
Le cosa andavano bene.
Chi si lamentava? solo chi desiderava poltrone.


Vincenzo, e il "segno di cambiamento" piu'
> forte e' stata una anno fa' lo impianto del coordinamento maintainer ...
> ma oggi, guarda caso, salta fuori a fine luglio il piu' improbabile dei
> paradossi: la constituency dei maintainer timidi, con cui e' difficile
> dialogare, perche' sono pure, oltre che maggioritari e silenziosi,
> anonimi.
>
> vincenzo.viscuso a fastwebnet.it wrote:
>
>
>>............................ e che ci giuro che tanti altri pensano ma
>>non possono/vogliono dire per svariati motivi
>>(alcuni maintainer, della cosiddetta "maggioranza silenziosa", mi hanno detto
>>che non sono mai stati d'accordo su quello che e' successo alla NA, ma non si
>>erano presentati alla assemblea o, se presenti, hanno timidamente votato per
>>la mozione Monti perche' "c'hanno famiglia").
>
>
> C'e' un  "ben preciso motivo tecnico" per cui non ci possiamo a mio
> avviso permettere questi lussi, provo a tradurlo in una banale proposta:
> smettiamola di far finta di attaccare il registro, quando il target
> vero, disegnato in tanti bei cerchi degradanti, e' la Commissione
> Regole.
>
> Tiriamo una bella e limpida riga: chi di noi ha legittimo interesse ad
> una CR debole e sputtanata da una parte; chi spinge il progetto di una
> compiuta rappresentativita' della CR e *quindi* di una sua interfaccia
> *autorevole* col Registro ... dall' altra.
>

La CR e' autorevole?
Se lo dici tu ...
A mio modesto parere, potrebbe diventarlo a certe condizioni,
che ho gia' scritto svariate volte.

> Ciao,
> Giorgio
> :::::::
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe