PB e poltrone

Alessandro Nosenzo ita-pe a NOSENZO.IT
Ven 18 Giu 2004 14:57:54 CEST


On 18 Jun 2004 at 13:51, mntner a interazioni.it wrote:
> Era già evidente, ed ora è sempre più chiaro, che mentre qualcuno
> pensava che il PB fosse una soluzione per tentare di migliorare le
> cose, altri avevano capito da tempo che il PB serviva solo ad occupare
> un poltrona in attesa di una futura Commissione Governativa.

Commissione governativa che offrira' lauti rimborsi spese di viaggio
ai propri indispensabili membri meglio se residenti lontano da Roma.

> L'unica persona che ha cercato di far funzionare il PB, e per coerenza
> e dignità ha dato le dimissioni quando ha visto l'impossibilità della
> cosa, è stato Ignazio Guerrieri.

Ignazio Guerreri e' persona per bene come gli altri, forse pero'
rispetto agli altri non cerca il rimborso spese, anche se delle sue
dimissioni pare il PB non si sia mai accorto.
Del resto capito' lo stesso nel CE dove ebbi l'onore di lavorare ma
nonostante le polemiche violente pervalse l'ideale degli universitari
statici invece di svegliarsi e rendersi conto che il mondo, intanto
che si facevano le punte accuratamente a tutte le matite, era andato
molto avanti.

> Tutti gli altri stanno solo occupando la poltrona, aspettandosi una
> chiamata nella prossima Commissione Governativa (in fin dei conti, per
> i non introdotti, questo PB è la rappresentanza dell'elite di Internet
> in Italia).
> Io propongo che questo PB sia esautorato, visto che non ha raggiunto
> alcuno dei compiti fissati, e che si cominci a ragionare in maniera
> programmata ed organica sul come migliorare Internet in Italia:
> - alternative alla RA
> - partecipazione delle parti (utenti veri, organizzazioni di settore,
> appassionati) alla futura Commissione Governativa.

Ergo rilancio della NA, in effetti se la NA ha dato fiducia al PB ma
questo non l'ha ricambiata, se il delegato di NA si e' dovuto
dimettere, se ISOC vuole due membri nel PB quando ne' ha avuto
concesso uno solo, se poi il Presidente di NA non candidatosi per il
PB ora invece vuole farne parte, mi spiegate perche' la NA deve
rimanere, unica, coerente con le decisioni dell'ultima assemblea.
Visto che il Presidente di NA fara' parte del PB una cosa e' certa:
non avra' il tempo di fare anche il presidente di NA quindi almeno
questa e' una ottima notizia.
Persone ingambissima come Ignazio Guerrieri non possono non essere
ascoltare: se egli e' stato costretto a dare le dimissioni significa
che la situazione e' grave e non che si e' liberata una poltrona nel
PB.
Adesso mi aspetto che Stefano Trumpy faccia mozione di buttarmi fuori
dalla NA visto che esprimo la mia libera opinione.
In quella ed altre evenienze sia chiaro che si promette dura lotta
anche se usando sistemi molto piu' fini e democratici di quelli usati
finora per scippare la NA: ma si sa' signori si nasce.
Forse non e' chiaro che la misura e' colma di comitati, gruppi di
coordinamento, commissioni, task force ed altre inutili aggregazioni
attivate solo per dare poltrone alle persone. Sara' perche' sto' a
Milano ma mi sembra sia ora di mettersi a lavorare sul serio.
Saluti.

Alessandro Nosenzo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe