PB e poltrone

Ettore box a STARNET.IT
Sab 19 Giu 2004 22:41:22 CEST


>
> E, se devo dirla tutta, quello che mi frega veramente e' lo impianto di
> una *tradizione* annuale degli stati generali dell' internet italiano
> [il nostro smau...] con tutte queste associazioni [e ne stanno venendo
> su anche delle altre, o sbaglio, Ettore ?]

certo, ce ne sono diverse  e si vedono nelle battaglie concrete a difesa
della rete, dove purtroppo buona parte delle associazioni storiche o è
defilata o continua con la logica del circolo chiuso e brilla per la sua
assenza. Non parlo della nostra NewGlobal.it che ormai è una realtà
consolidata ma solo per fare un esempio  della Plugs che hanno raccolto
più di 40000 firme on-line contro la legge Urbani, un risultato simile
nessuno può vantarlo su internet.


>
> Nodo di nodi di rete - fra pari - Local Internet Community - risorse
> coordinate con il country code Top Level Domain .it . E gateway,
> *gateway*, [porta e filtro di sicurezza ;-] verso le istituzioni
> politiche.
>
> Per quel che abbiamo da perdere [oltre alle nostre catene] tanto vale
> parlarci chiaro, no ? : io considero ipocritamente *reazionario* il
> disegno di rimettere in piedi la *grande* Naming Authority [magari con
> la spintarella di qualche ministero].

non siamo daccordo ma io mi sono già espresso in questi termini alla
scorsa assemblea e quindi non tedio con cose già dette.
ciao
Ettore

> Viva la faccia, Eusebio, di quelli che puntano concretamente diritto,
> senza nemmeno nascondere troppo il target: mettere le mani su 5 Euro
> all' anno moltiplicati per 928.604  numero domini presenti nel database
> WHOIS alla data del 14/06/2004.
>
> Ciao,
> Giorgio
> :::::::
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe