R: Sulle cooptazioni

Alessandro Nosenzo ita-pe a NOSENZO.IT
Lun 21 Giu 2004 11:33:09 CEST


La NA potrebbe essere ascoltata ed avere voce in capitolo solo se
esprimesse finalmente qualcosa.
Per ora invece non mi sembra abbiamo molto da dire e quindi nessuno
ci ascoltera' mai.
La responsabilita' di questo stato di cose pero' andrebbe anzitutto
ricercata nella NA e non nel solito triste "piove governo ladro" che
a me suona un pochino come segno di vecchiaia.
Ci sono state proposte articolati e quant'altro che non sono stati
degnati del minimo sguardo dalla NA interessata piu' che altro a
discutere di temi inutili.
Se non ci ascoltiamo neppure noi come possiamo pretenere di essere
ascoltati dagli altri o di essere anche solo minimamente autorevoli.
Con l'attuale NA siamo autorevoli quanto una assemblea di condominio
all'Ortica (quartiere di Milano): non ti lamentare se poi non veniamo
ascoltati visto che avete eletto voi questi rappresentanti in NA.
Saluti.

Alessandro Nosenzo


On 21 Jun 2004 at 10:13, Control C wrote:
> Avevo scritto:
> > > E allora si fissi un numero max di cooptazioni, Stefano!
> Lapo ha replicato:
> > No, non sarebbero più cooptazioni ma posti aggiuntivi nel PB. Allora
> > si dica che il PB è composto da 12 membri o quanti saranno.
> > La verità è che una cooptazione deve (o dovrebbe) essere motivata da
> > precise esigenze tecniche o di rappresentanza / rappresentatività.
> Andrea Daniele Gabriella Gianluca Joy Francesco Rita Vittorio
> rappresentano *in carne ed ossa* le organizzazioni di rete e i
> famisissimi equilibri tanto evocati. La domanda che pongo a 'sto punto
> e' chiara: se LORO ritengono utile e perfettamente compatibile all'
> ufficio cooptare un paio di esperti - qualcuno pensa che QUESTA LISTA
> abbia un qualche facolta' sostanziale o formale di porre veto ?
> Idem: se LORO calcolano utile invitare quei ministeriali (cosi' come
> e' stato per 7 anni negli statuti del CE) che s' inventano leggi e
> regolamenti sulla testa dell' Internet - qualcuno pensa che QUESTA
> LISTA abbia un qualche facolta' sostanziale o formale di porre veto ?
> Le persone citate sono satae elette pressoche' alla unanimita', e
> hanno la mia fiducia, nel senso proprio che mi fido di queste persone.
> Se qualcuno ha cambiato idea liberissimo, ma ci parliamo chiaramente:
> poiche' sono state coivolte nella partita altre organizzazioni - e'
> letteralmente patetico pensare di rimettere il dentifricio nel
> tubetto.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe