NA & ita-pe (parte 2)

Marco d'Itri md a XN--LZG.LINUX.IT
Lun 1 Mar 2004 14:04:35 CET


On Feb 26, Francesco ORLANDO <tech a rcart.com> wrote:

 >| >> Per come la vedo io, dopo l'omicidio della NA (entusiasticamente
 >| >> accettato dalla NA stessa) credo che gli unici che ancora possano
 >| >> fare regole siano i maintainer.

 >I maintainers si stanno strutturando
 >all'interno del Comitato di Coordinamento dei Contributori
 >http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0312&L=ita-pe&O=D&P=8676
 >come gia' annunciato in questa lista il 6 dic. u.s. da Raimondo Bruschi.
E sta succedendo qualcosa lý dentro?

 >Personalmente NON credo che questo Coordinamento MNT
 >sia una strada intrapresa per "forzare RA"
 >in un senso e/o in un altro,
Non era quello che intendevo, il mio intervento in realtÓ voleva
sollevare un'altra questione: chi legittima le regole della RA?
Escludendo il diritto divino e la tradizione, che sono due concetti che
non mi piacciono molto, direi che rimane solo il rapporto contrattuale
con i MNT: quindi sono questi che dovrebbero avere il potere ultimo
sulla gestione del ccTLD .it e non il policy board.

--
ciao, |
Marco | [4823 quOI87aFiANqg]



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe