Di/ssociazione

Luca Sambucci ita-pe a LUCA.SU
Mer 3 Mar 2004 10:06:09 CET


At 02.13 03/03/2004, Claudio Allocchio wrote:
 > - la forma che sembra venire modellata per il guscio assomiglia sempre di
 >   piu' ad un altro guscio che esiste gia': ISOC.it, non e' che stiamo
 >   re-inventando la stessa cosa? (tra l'altro, il guscio ISOC.it ha pure
 >   gia' i "collegamenti gerarchici giusti" con il resto della Internet
 >   Community, etc...)
 >
 > - i "gusci" servono se dentro c'e' un corpo attivo, e quindi, riscusate
 >   l'ulteriore provocazione, perche' non usare, rivitalizzandolo forse,
 >   un guscio esistente?


Rieccoci.

Nei giorni scorsi sono arrivati, timidamente e da più parti, piccoli
"colpetti" per far spostare il baricentro di ITA-PE verso Isoc.it.

Non ho posizioni aprioristiche verso Isoc.it (e se anche ce le avessi
sarebbero generalmente positive) ma è curioso che una quasi-associazione in
cerca di identità, come ITA-PE, cerchi di appoggiarsi a un'altra associazione
oggi leggermente zoppicante, come Società Internet.

Certo, sarebbe la strada più corta e veloce. Ma sarebbe anche la cosa più
giusta da fare?

Secondo me no, per due ragioni:

1) ITA-PE è stata evirata da poco, ed è attualmente in cerca (anzi, in
riscoperta) di una propria identità. Non abbiamo carenza di persone capaci,
anzi! Siamo pieni di informatici, giuristi, grandi teorici. Non credo nemmeno
che avremo difficoltà a trovare una sala abbastanza grande, il giorno che
vorremo nuovamente riunirci.
Quindi non penso sia tanto difficile trovare energie per fare un *nostro*
statuto creando una *nostra* struttura, _autonoma_ e capace di far pesare le
sue scelte;

2) Società Internet, mi spiace dirlo, recentemente ha mostrato alcuni limiti
strutturali. Chi è iscritto sa di cosa parlo. Dovremmo fare un'assemblea per
correggere certi errori nello statuto, dovremmo creare un collegio dei
probiviri, dovremmo fare in modo che il Consiglio non si faccia più
sequestrare per mesi da un singolo problema (come è successo in passato),
dovremmo inventare meccanismi che evitino l'auto-elezione grazie a una piccola
manciata di deleghe. E questo per citare solo le questioni più urgenti.
Alcuni soci, poi, prima di andarsene sbattendo la porta hanno mosso accuse
molto gravi verso una parte degli organi dell'associazione. Accuse che, prima
di fare qualsiasi passo, dovrebbero in qualche modo trovare chiarimento.
Insomma, c'è ancora da lavorare.


In-castrare ITA-PE dentro Isoc.it per molti sarebbe la quadratura del cerchio,
per me invece nessuno dei due gruppi attualmente è maturo per sposare (o anche
solo fidanzarsi con) l'altro.


Tutto questo, ovviamente, lo dico col pieno rispetto di chi oggi usa tutte le
sue energie per far crescere Società Internet e ITA-PE.

Sto dentro entrambi i gruppi, ci vedo con entrambi gli occhi: oggi come oggi
ITA-PE e Isoc.it, IMNSHO, insieme non starebbero bene.


        ciao,
        Luca


P.S.
Claudio, mi spieghi che intendi quando scrivi:

 > (tra l'altro, il guscio ISOC.it ha pure gia' i "collegamenti gerarchici
 > giusti" con il resto della Internet Community

I collegamenti gerarchici, per come la vedo io, ce li hanno le persone, non i
gusci.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe