isoc.it e NA

Mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Lun 22 Mar 2004 18:15:45 CET


Ettore, All,

vedo vari interventi, tutti dubbiosi, e ne prendo atto. Per questo giro chiudo
qui. Solo qualche commento:

-- le mie considerazioni partono dalla premessa che NA non svolge più
compiti di regolamentazione di .it.  Io me ne dispiaccio, e ho cercato di
evitarlo, ma questa è la situazione, non credo che vi sia nessuno che neghi
questo punto ormai, sbaglio? Io ora parto da questo fatto.

-- ita-pe riunisce una serie di persone che hanno contribuito a Internet in
Italia, e questo patrimonio (sul lato riflessioni tecnico-scientifico in
particolare) ha tutti i titoli per considerarsi parte di ISOC;

-- personalmente sono consapevole che se un buon numero di ita-pe dovesse
entrare in isoc.it, questo sarebbe, per la breve storia di isoc.it,  un
evento in qualche modo eccezionale, da considerare con dovute eccezionalità
(nuove elezioni, modifiche
statuarie, ecc. ??).

Per quanto mi riguarda (ma in isoc.it non ci sono solo
io), la proposta ita-pe in isoc.it non è un trucco per far sparire un forum
della comunità Internet nazionale. Per parlar chiaro: Ettore domanda "Sei
sicuro che il dover rimettere in gioco tutto l'esistente in isoc non
scateni una tale bagarre da costringere tutti a perdere almeno un anno
in sterili polemiche e di conseguenza a far collassare isoc e perdere
ita-pe". Il rischio esiste, ma bisogna pur essere ottimisti, e sperare
che le polemiche alla fine non siano sterili.

A presto
mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe