Clamoroso equivoco sugli eccitanti sviluppi

Roberto Picchiottino picchio a MBTLC.IT
Dom 7 Nov 2004 11:38:15 CET


Scrive Control C <master a chiari.net>:

> Chiarito da Tonino chi deve, in fine e in fondo, prendere in mano
> ("Telecomunicazioni") le "specifiche normative" del nostro country
> code
> - ho auspicato sviluppi di info sulle "strutture specializzate
> esterne"
> che "molto meglio" potrebbero gestire "il lavoro del NIC" - se non
> sono
> stato chiaro me ne scuso, senza tanti giri di parole.
>
> NON ho chiesto info sull' oggetto statutario della operazione, quello
> lo
> so' da una vita, Picchio:
>
> > 969414 * 4,91
> > 4.759.822,74 E/anno
> ...
> > 5*2500*12=150.000 E/anno per 5 stipendi (ho ipotizzato 2500E/mese il
> costo di un
> > dipendente...)

   Sebbene io giudichi scandaloso che non ci sia una assistenza h24 per
risolvere qual si voglia problema non voglio una privatizzazione della ra o
della gestione del cc .it. Forse l'eliminazione della NA e' stato un primo passo
verso questa strada. Mi auguro di non perdere anche questa battaglia. Ma qui
sono sicuro che RA e' mia alleata :-)

   Certo che il grosso delle entrate arriva da uno o due operatori (forse 10)
che non hanno i problemi di noi piccoli mortali. Sono lir o AS e quindi gli ip
non cambiano, applicano prezzi ridicoli e i clienti non si possono lamentare se
il servizio da 8 centesimi al giorno non gli funziona!

   Altri operatori hanno abituato gli utenti ad interminabili attese ai call
center che il far passare le ferie e' un tempo ridicolo.

   Io, ma spero anche altri, punto tutto sul seguire il cliente, non ho ancora
un contratto lir o AS e a volte "perdo" gli ip. Quindi devo cambiarli... sempre
casini.

   In sostanza: il nic (RA) attuale mi piacicchia ma vorrei migliorarla. Non
vorrei avere un fornitore privato in quanto sarebbe un mio concorrente diretto
(ora il nic vende ai privati i domini ma ad un prezzo congruo, domani il mio
fornitore potrebbe essere lo stesso che mi vende i domini ad un prezzo ridicolo
 e corredato di tanti servizi... insostenibile se non con economie di scala.)

Ciao
Picchio
>
> P.S. per Franco Denoth e Joy Marino. Premesso che sono testardo come
> un
> mulo, e che apprezzo e capisco, semplicemente, lo scadenziario mensile
> della CR, CONTINUO A PENSARE che sulla *soluzione di problemi*
> emergenti
> o ricorrenti (o anche solo per la loro chiarificazione) si puo' anche
> lavorare con istruttorie duttili e aperte quanto serve e quando serve.
> Se Md'I Ranellucci Ray mettono sul piatto una faccenda, ecchecavolo!:
> alla prossima riunione della CR  chiamateli, parlatene -
> "risolvetela".
> Scusate tutti ne varie impertinenze, e franchezze, di questa mail,
> scusate tutto, oppure no - ho detto quello che penso.
>
> Giorgio
> :::::::
>



---
Monte Bianco TLC- ISP Courmayeur
#160087 - http://counter.li.org/
Jabber: picchio a jabber.linux.it - icq: 239063259
http://www.fsf.org/philosophy/no-word-attachments.it.html



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe