ita-pe next generation

Marco d'Itri md a XN--LZG.LINUX.IT
Mer 24 Nov 2004 18:19:09 CET


On Nov 24, maurizio codogno <puntomaupunto a tin.it> wrote:

> [A] ita-pe deve essere un gruppo formale o informale? se vogliamo
Tendenzialmente preferisco i gruppi informali, quindi formalizzerei le
cose solo se strettamente necessario.

> [D] Se ita-pe diventa un gruppo formale, deve potere inviare
> rappresentanti in organismi come la CR?
Vale la pena di provarci, ma come ho già detto non credo che il CR abbia
un reale potere e quindi cambia poco finché lo scopo è "dare pareri".

> [G] Dobbiamo affrancarci dal NIC?
Assolutamente sì, se non altro per potere usare un listserver che non
sia ostile verso gli utenti.

> gli utenti tipici potrebbero afferire a ISOC: di interessati ai
> problemi tecnici che non sono MNT credo di esserci solo io, e le
> cose ad personam non mi piacciono]
Ci sono anche io, :-) però ho aggirato il problema procurandomi un
cappellino da maintainer.
Finché siamo noi due la cosa è gestibile, ma è chiaro che non scala...

--
ciao, |
Marco | [9388 coQBvwqaKrMIw]



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe