Questi sporchi e ricchi MNT !!! e dintorni.

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Mer 5 Gen 2005 00:46:17 CET


>Dunque anch'io come Fogliani continuo a non spiegarmi per quale motivo si
>vogliano considerare gli Enti Conduttori alla stregua di approfittatori
>della situazione. Ma tant'č.

La mia opinione personale e' che il 5 % non sia dovuto ad NA e resti agli EC.

se avessimo avuto le palle come NA
lo avremmo dovuto chiedere a tempo debito
costituendo i presupposti per la gestione di una tesoreria
godendone gli oneri e onori.

>Cosė per scherzo, il quarto MNT italiano quanto fattura?
>....
>Allora, chi si č arricchito? Il maintainer, probabilmente.

Cosi per scherzo:
"lavati la bocca prima di parlare del business degli MNT" ;-)

**** Donazioni:

in questo doloroso frangente e per il caso specifico:
se la RA e gli MNT avessero le palle delibererebbero di:
aumentare di 0,5 il fisso sui domini IT per l'anno 2500 a carico degli
assegnatari aggiungendo uno 0,5 a carico degli MNT altro che delle briciole
della NA/EC

Si determinerebbero 1 milione di euro alla faccia dei 25 degli SMS
e delle palle che stanno facendo venire facendosi pubblicita perbenista gratis.

iniziativa contestuale ed inerente temporalmente al grave accadimento naturale
in ragione di discapito di pur altre meritevoli e meritorie di beneficio
donatorio
tra l'altro che godrebbe vita tutto l'anno corrente al di la del momento
emotivo.

Sicuramente "pure guadagnandoci" in immagine. ".IT is BETTER"

**** Nulla si muove senza che RA si voglia !

Colgo l'occasione per levarmi un sassolino:
(meglio un piccola colpa oggi che una grande amarezza per sempre)

la lista MNT continua a non essere attivata da parte dell'istituto
nonostante siano state accettate tutte le condizioni
e soddisfatte tutte le richieste unilateralemte imposte............

Per la partecipazione degli EC (consulenti in CR)
ed il non supporto agli MNT o alla solo lista mnt2mnt,
si sta battendo a quasi due anni contro un muro di gomma

se dello stesso stile sia il proseguo
si precluda a confermare i dubbi sollevati da taluno
d'incapacita' manageriale o imprenditoriale del Registro
confidando nella migliore buona fede !

facendo a scricchiolare anche l'impianto stesso delle costituency
quale proposta di gestione della comunita del ccTLD ".it",
all'alba delle morte NA !! (non dell'impegno che tutti abbiamo profuso
sia in NA che nel nuovo impianto, anzi in beffa anche a questo)

sta forse maturando il tempo di ripensare ai nostri stessi sbagli
valutando se muoverci diversamente.

Raimondo Bruschi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe