Mozione per assemblea NA

maurizio codogno puntomaupunto a TIN.IT
Mar 5 Lug 2005 13:35:54 CEST


Alex,
mi pare che qua stiamo mischiando cose ben distinte. Provo
a ricominciare da capo.

>Per l'autorevolezza occorre essere autorevoli.
>Forse e' una banalita' ma, rispondendo anche al messaggio di Marco, non
credo
>si diventi autorevoli votando per prendere delle decisioni.

su questo non ci sono dubbi.
Ma - almeno come la vedo io - ita-pe2 voterebbe delle "decisioni"
che non verrebbero automaticamente applicate, come nel caso della NA.
La votazione sarebbe dunque una specie di cristallizzazione delle
posizioni, per evitare di consumarsi nelle discussioni. Ci sono
due o tre "documenti"? benissimo. Nessuno ha la maggioranza? che
importa: se i documenti sono sensati, chi dovrà prendere le decisioni
pratiche avrà più feedback. Questo per quanto riguarda i voti "tecnici".
Ovviamente questo presuppone che il coordinatore abbia le palle,

Per i voti-filtro sull'iscrizione, io li vedo come extrema ratio
(tanto che il default è l'ammissione) per evitare di avere un'invasione
dall'interno. Se ci sono altre idee, sono le benvenute.

>Infine circa le deleghe che io sappia sono state tutte legali finora, se
>hai informazioni contrarie
>tirale fuori.

La stai mettendo giù come se io avessi scritto che qualche delega
fosse fasulla... Mai pensato nulla del genere, né ora né in
passato. Resta però il fatto che non credo che una email abbia
valore legale, anche se con la debole autenticazione legata alla
necessità di confermare il messaggio. Tutto qua.

>Circa poi l'autorevolezza con votazioni online dove non si e' certi neppure
>dell'identita' di chi vota
>mi sembra una contraddizione in termini.

questa immagino sia una battuta... sai meglio di me che è perfettamente
fattibile una votazione online "sicura", basta settarla tecnicamente.
Ma quello è un dettaglio implementativo... magari finalmente riusciremo
a mettere in pratica i voti elettronici.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe