Liberazione.

enzoviscuso@cheapnet.it enzoviscuso a CHEAPNET.IT
Mer 13 Lug 2005 12:54:33 CEST


Marco d'Itri wrote:

>On Jul 13, "enzoviscuso a cheapnet.it" <enzoviscuso a CHEAPNET.IT> wrote:
>
>
>
>>La mia proposta iniziale che butto li' e' la seguente:
>>- tutto cio' che riguarda la Rete in Italia (domini.it, posta)
>>  esclusi gli argomenti di  pertinenza di altre liste "vicine":
>>
>>
>Non sento alcun bisogno di una entità generalista. .it basta e avanza
>come argomento di discussione.
>
>
Ovviamente hai ragione.
Intendevo chiaramente solo quello che sta intorno al ".it";
anche se spesso, pero', alcuni problemi non sono limitati/limitabili al
".it",
oppure non sono ben definibili.

>
>
>>Anticipo che nell'assemblea di ieri si e' stabilito che la lista ITA-PE
>>rimane,
>>e ritorna ala situazione ante-NA -  con l'unica differenza della
>>conferma antispam.
>>
>>
>Non sia mai che si corra il rischio che diventi utile, eh?
>
>

Infatti.
Occorre partire col piede giusto, discutere correttamente, evitare
le polemiche negative, essere chiari e concreti, etc. etc.
Diceva il comico che stiamo "ripartendo da tre". Approfittiamone.
E vedrete che i frutti ci saranno.
Se stabiliamo delle regole comportamentali tra di noi
(butto li' il primo pensiero osceno che mi viene in testa: fare mobbing
contro i polemici, i comportamenti  ostativi, chi vuole fare politicaglia,
chi la butta sul piano personale, etc.)
eviteremo di essere definiti nuovamente "assemblea studentesca".

A proposito:
chi era iscritto ad ITA-PE ante-NA aveva accettato alcune regole;
chi invece ha aderito nel periodo NA, ha accettato le regole di NA e non
quelle di ITA-PE.
Costoro (tra cui me) dovrebbero, a questo punto, fare il "giuramento"
vecchio?

>--
>ciao,
>Marco
>
>
>
>
Ciao e grazie
Vincenzo.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe