tiscali e public-root

emilio brambilla emilio a ANTISPAM.IT
Dom 31 Lug 2005 16:34:19 CEST


ciao,

non centra con il tld it, ma visto il nuovo assetto di ita-pe e il fatto
che qui e` coinvolto uno dei piu` importanti isp italici segnalo lo
stesso la cosa.

tiscali (credo sia uno dei primi grossi isp a farlo) ha annunciato [1]
un accordo con unidt [2] che prevede di switchare i dns che passano ai
loro clienti dai root server "tradizionali" a public-root, un sistema di
root server alternativi che permettono, come feature principale, di
registrare nomi direttamente nella root (e` possibile registrare il
proprio tld per la modica cifra di 1000 dollari).

personalmente sono piuttosto contrario a queste iniziative che portano
scompiglio tra gli utenti (ovviamente chi NON usa public-root come dns
non puo` vedere i tld registrati sotto public-root) e che potrebbero
moltiplicarsi (ovviamente con sistemi di root server non compatibili tra
di loro) se veramente qualcuno si mettesse a investire dollari in
registrazione di questi domini...

voi cosa ne pensate?


[1] http://www.tiscali.com/press/releases/10552825f1a.html
[2] http://unidt.com/
[3] http://public-root.com/

--
bye,
emilio



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe