L'autobusse....

Lapo Sergi lapo.sergi a QUIXE.IT
Mar 14 Giu 2005 14:50:09 CEST


> ╚ vero che quando le cose prendono una brutta piega si corre spesso a
> cercare un capro espiatorio, ma la "disfatta" per noi non Ŕ stata dovuta
> alle mie dimissioni

Per caritÓ, mai detto questo. E' che ripartire da uno (in CR..) sarebbe
stato meglio che ripartire da zero (assoluto).

Tutti sanno che la disfatta parte da prima, in un messaggio di ieri io la
identifico con il momento in cui Passigli ci definý un'assemblea studentesca
(esulando dalle affermazioni: nel momento in cui il potere politico ci
consider˛ interlocutore non qualificato in un settore divenuto strategico).

Da quel momento il Registro capý che la sua credibilitÓ passava - suo
malgrado - attraverso di noi, constat˛ che la  propria crescita qualitativa
e quantitativa non aveva avuto corrispondenza nella NA. E nel timore di
pagarne essi stessi le conseguenze, cominci˛ a demolire - dal mirabile
"tavolo dei domini" al MoU - la nostra credibilitÓ.

Ha trovato qualche alleato per strada :::::,  ma in fin dei conti Ŕ stata la
nostra indecisione nonchŔ l'incapacitÓ di coordinamento senza passare
attraverso elementi "istituzionali" (quali Allocchio, Vannozzi e Trumpy) che
ha decretato la nostra fine, pure con la beffa formale della cessione dei
poteri alla CR decisa e votata da noi stessi.
In fin dei conti se si pu˛ avere il bambino senza l'acqua sporca mediante
constituency e cooptazioni, perchŔ non buttare via la schifezza?

Adesso, avere un rappresentante in CR avrebbe significato esistere anche nel
passaggio obbligato NA > ita a pe che a quel punto sono certo sarebbe stato
gestito dal presidente, nel pieno dei suoi poteri. Avrebbe significato non
essere gettabili.

In questo modo siamo solo un mucchietto di byte in una lista di
distribuzione presso IIT, finchŔ non ci buttano fuori, il che credo accadrÓ
presto.

Ciao

Lapo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe