NA e ITA-PE

enzoviscuso@cheapnet.it enzoviscuso a CHEAPNET.IT
Mer 15 Giu 2005 12:43:38 CEST


Alessandro Nosenzo wrote:

>
>Tuttavia credevo fosse piu' costruttivo riattivare la lista con discussioni tecniche
>
Se prima non si risolvono le questioni procedurali, come fai a discutere?
Se non si stabilisce chi e' interessato a discussioni tecniche e chi
invece no?

>Inoltre il manifesto non puo' funzionare in quanto e' privo di molte parti fondamentali (mi piace la
>parte dove dice che si viene esplusi perche' non attivi. Sono curioso di sapere in pratica cosa
>signfica).
>
>

Tutti hanno avuto modo di partecipare alla stesura del manifesto.
In pratica, e' stato scritto da tante persone che hanno interagito in lista.
Non capisco coloro che si svegliano solo  adesso, quando c'e' stato
tutto il tempo
per fare proposte.

La frase "si viene esplusi perche' non attivi" non esiste, e' una
travisazione.
C'e' scritto: "disinteresse palese per le attività del gruppo" (e avevo
aggiunto "dichiarato").



>Per non parlare poi della parte relativa alle votazioni.
>Insomma riattiviamo la lista con piacere, piantiamola di fare la caccia alle poltrone e discutiamo di
>cose serie ed in modo professionale: l'autorevolezza non arriva dal manifesto ma dai nostri
>contributi.
>
>


Una volta che NA (ovvero "le poltrone") non esistera' piu', penso che la
lista si ripulira'
di sua spontanea volonta'.
Non so se i ciarlatani e i politicanti continueranno a farne parte,
pero' in ogni caso i loro
interventi saranno ridimensionati automaticamente.
Il meccanismo di voto permettera' di prendere le decisioni, emarginando
coloro che mettono
solo fumo e zizzania in lista e tendono cosi' ad uccidere le discussioni
sgradite.


>Finche' stiamo a discutere di come ammettere o buttare fuori dal gruppo qualcuno dimostriamo
>solo la volonta' di avere a cuore una poltrona e non la lista.
>La lista sta in piedi con il contributo di tutti gli iscritti e se un membro e' meno attivo (ripeto chissa'
>cosa vuole dire) comunque contribuisce alla lista leggendo o ipotizzando che legga.
>Il comportamento che comporterebbe l'espulsione dalla lista non e' indicato io butterei fuori tutti
>quelli che scrivono in HTML ma ovviamente la mia opinione non deve essere presa a base delle
>regole ma molto piu' semplicemente non ci devono essere regole se non l'argomento trattato dal
>gruppo.
>Se volete fare regole (inutili) si dovrebbero poi far rispettare cassando perfino i messaggi per gli
>auguri di Natale ed altre feste religiose.
>Inoltre il metodo assunto secondo il quale perfino chi ha preso le distanze dal manifesto ma non
>ha scritto NON ADERISCO viene considerato tacito consenso mi lascia molto perplesso sulle
>reali buone intenzioni.
>
>

Ancora!!!
Tu sei in grado di stabilire, coloro che non hanno "votato", per cosa
avrebbero optato?
Se e' cosi'', allora per favore suggeriscimi un terno sicuro per le
estrazioni del lotto di  stasera.

>Provate a pensare che chi non ha scritto Aderisco o Non Aderisco probabilmente l'ha fatto perche'
>non ha dato seguito al manifesto e per buona educazione si e' limitato a leggerlo ed archiviarlo.
>
>
>

Io conosco varie persone (6 o 7) iscritte ad ITA-PE che non sanno nulla
del manifesto.
Perche' non leggono piu' la lista.
Dopo mia sollecitazione, una sola si e' data la briga di farlo, e quindi
ha aderito.
Le altre hanno detto che non avevano tempo, l'azienda prima di tutto.
Questi non sono ne' pro ne' contro, ne' so perche' continuano a rimanere
iscritti.
Anche se sono miei amici, secondo me nella ITA-PE secondo le nuove
regole, sarebbero
soggetti all'art. 6.2.

v.v.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe