quesito su usurpazione nome a dominio Internet

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Mer 15 Giu 2005 17:50:12 CEST


Donato Molino ha scritto:

>Come imprenditore sono assegnatario/usuario del nome a dominio ****.it
>dello stesso nome ho l'attestazione di marchio d'impresa (chiesto ai
>tempi del decreto Passigli).
>
>Ora cercando su google appaiono diverse occorenze per ****.it che
>puntano verso pagine non riconducibili al nome a dominio suddetto.
>
>Il metodo usato dagli usurpatori e' quello del mettere nel titolo
>o in link della pagina, il termine ****.it.
>
>In tale ipotesi potrebbero profilarsi le fattispecie di cui
>agli artt. 473 3 474 del codice penale?
>
Direi di no. Gli articoli 473 e 474 c.p. si riferiscono alla materiale
contraffazione o alterazione dei marchi. L'indicazione di un nome
corrispondente a un marchio non e' una contraffazione, ma un uso
illegittimo del marchio che puo' comportare la concorrenza sleale.

La giurisprudenza si  pronunciata, in sede civile, in relazione alla
analoga fattispecie della presenza di meta-tag contenenti nomi e marchi
di aziende concorrenti, in modo da influenzare con essi la collocazione
nei motori di ricerca e far andare l'utente su siti diversi.

Puoi vedere al riguardo trib. Roma 18 gennaio 2001, su
www.fog.it/giurisprud-inf/or-01-0118-t.htm

Ciao,

Enzo.

--
--------------------------> <-------------------------
Avv. prof. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.: +39-06-35346935; Fax: +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo  - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe