Occorre chiarire.

enzoviscuso@cheapnet.it enzoviscuso a CHEAPNET.IT
Gio 16 Giu 2005 10:27:07 CEST


Avevo proposto, in due separate e-mail, due bozze di proposte di come
proseguire in periodo transitorio (a titolo personale, senza accordo con
alcun altro):
Nessuno ha commentato queste mie, che sono state lette perche' ho
ricevuto critiche con altre parti (inessenziali) di esse:
Mi sembrano comunque asserzioni  corrette, che rispettino la volonta'
ed i ruoli di tutti, senza togliere diritti a nessuno.

(Sollecito commenti, anche da parte degli altri 3 "proponenti il manifesto";
non rispondero' a quelli contenenti insulti e che si abbassano alle
polemiche personali.).

Riporto in calce gli estratti.
Vincenzo.

(1)


> ......
>
> Sono invece d'accordo che lo start di questa nuova ITA-PE sia dopo
> l'assembla
> di addio della NA, cui seguira' la prima riunione di ITA-PE.
> A mio parere  li', i convenuti potranno discutere il manifesto 1.2b per
> trasformarlo eventualmente
> in manifesto 2.0. E, chi non ha aderito perchè non condivide il
> manifesto,
> potra' esprimere in quella sede le  sue riposte migliorative, anche se
> ha avuto tutto
> il tempo e la possibilita' di farlo in lista.
> E' chiaro che il manifesto non potra' essere accettato al 100% dal 100%
> dei soggetti,
> non siamo nella bella Bulgaria di una volta.
>
> Sollecito infine la designazione del membro della CR da parte di ITA-PE
> (attuale)
>
.....

(2)

.....

- la lista ITA-PE non puo' estromettere coloro che non hano aderito,
ovvio, mai sostento il contrario
- non puo' imporre nulla a chi non ha aderito
- a questo punto rimane come se fosse una "corrente": ITA-PE all'interno
di  ITA-PE-OLD
- la lista ITA-PE-OLD  rimane unitaria anche con i "vecchi"- ma a certe
"votazioni" partecipano solo gli aderenti al manifesto
- il futuro lo si decidera' all'assemblea dopo la scioglimento della NA
-  tutti i convenuti

.....
v.v.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe