Root server (era Re: la solita domanda)

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Mar 21 Giu 2005 10:09:29 CEST


enzoviscuso a cheapnet.it ha scritto:
> Dimenticavo: dettaglio,  ICANN gestisce anche i root-server.

Ehm... senti, sar√  che vengo da una settimana di scannamenti diplomatici
ad alto livello anche su questa questione, ma... ICANN non gestisce un
bel niente (se non le operazioni di uno dei 13 root server).

I root server sono gestiti a titolo volontario e indipendente dai loro
operatori, che non hanno nemmeno un contratto con chicchessia, nè verso
ICANN, nè verso il governo americano. Esiste un contratto tra il governo
americano e Verisign per l'appalto della gestione del root server
"master", ossia quello su cui vengono inserite le modifiche alla root
zone, che devono essere approvate da ICANN, registrate da IANA (che è
attualmente gestita da ICANN sulla base di un altro contratto col
governo americano), e ratificate dal governo americano stesso. Il fatto
che poi i 13 root server mirrorino quella zona è essenzialmente
questione di buona volont√ .

Non a caso arabi, cinesi, brasiliani eccetera (ognuno con le proprie
sfumature) vorrebbero sostituire questo sistema con un ente
intergovernativo che approverebbe le modifiche alla root zone e
appalterebbe la gestione dei root server secondo contratti formali.
--
vb.             [Vittorio Bertola - v.bertola [a] bertola.eu.org]<-----
http://bertola.eu.org/  <- Prima o poi...



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe