la domanda raddoppia

Avv. Gianluca Navarrini avv.navarrini a TIN.IT
Dom 26 Giu 2005 12:44:53 CEST


maurizio codogno ha scritto:
> (passando il tempo...)
>
> Claudio,
> (a) cosa sta impedendo di designare il rappresentante ita-pe in
> CR, considerato che comunque puoi farlo come rappresentante legale
> della NA?

Scua .mau., ma io francamente non sono molto d'accordo sul fatto che il
presidente dalla NA possa nominare il rappresentante in CR di ITA-PE. A
meno che non si identifichi NA con Ita-pe, il che - mi pare - talvolta si
afferma e talvolta si nega.

Se ITA-PE non coincide con la NA, non capisco come possa il presidente di
quest'ultima avere poteri rappresentativi della prima.

Se, invece, ITA-PE coincide con la NA, per me va bene e non ci sono
problemi, anche se... la NA è moribonda ed il suo presidente - di proroga
in proroga dei suoi poteri - mi pare abbia una rappresentatività molto
depotenziata.

Inoltre, la soluzione da te (e da altri) auspicata mi pare inopportuna,
giacché:

a) Allocchio è già membro - per cooptazione - della CR;
b) in qualità di membro, è a conoscenza delle dinamiche interne della CR;
c) essendo coperti dal più oscuro segreto :-) sia il lavoro sia i metodi
decisionali della CR

la nomina da parte di Claudio Allocchio del rappresentate di ITA-PE in CR,
mi pare assumerebbe una colorazione francamente farsesca: il membro
cooptato dalla CR, coopta l'ennesimo membro CR! Trascinandosi dietro il
sospetto che la sua scelta sia stata preventivamente concordata con gli
altri membri della CR (onde evitare di portar dentro un "rompicoglioni"...
scusate il francesismo).

Ma, insomma, noi qui che ci stiamo a fare?

Gianluca Navarrini


---
avast! Antivirus: In partenza messaggio pulito.
Virus Database (VPS): 0525-5, 25/06/2005
Controllato il: 26/06/2005 12.44.54
avast! - copyright (c) 1988-2005 ALWIL Software.
http://www.avast.com



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe