il nuovo whois: bella cagata

Marco d'Itri md a XN--LZG.LINUX.IT
Ven 11 Mar 2005 16:28:54 CET


On Mar 11, "enzoviscuso a cheapnet.it" <enzoviscuso a cheapnet.it> wrote:

> Se escludiamo i privati "veri" e sfigati  (ma sono pochissimi; ormai
> anche per i domini  aziendali  si tende a registrare
> a nome del privato, come per i marchi: quando cedo l'azienda o litigo
> coi soci etc.
> il nome del dominio [*] rimane a me),
Solo se hai dei soci scemi.

> Se qualcuno vuole leggersi in automatico i domini, lo fa col comando
> "whois".
Non più, perché non ci sono più gli indirizzi di email che sono
l'informazione essenziale che si cerca nel 99% dei casi.

> Dal prompt di unix faccio tranquillamente i whois senza problemi:
Non sei stato molto attento.

> Inoltre: il Sig.Palmieri, a nome della Sig.a Forza Italia, come si e'
> permesso di registrare
> il nome di persona di un'altra persona? aveva la liberatoria?
Direi di sì, essendo il "responsabile nazionale Internet" di Forza
Italia. Ma non divaghiamo...

--
ciao,
Marco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe