bozza manifesto 0.1

Marco Negri marco a INET.IT
Mar 3 Maggio 2005 14:38:44 CEST


----- Original Message -----
From: "Antonio Ruggiero" <a.ruggiero a NETFLY.IT>
To: <ITA-PE a NA.NIC.IT>
Sent: Tuesday, May 03, 2005 1:50 PM
Subject: Re: bozza manifesto 0.1


> "Control C" <master a chiari.net>, wrote:
>> Per me ita-pe rende analisi, pareri,
>> raccomandazioni se si vuole, su regole e procedure, al Registro e alla
>> CR del country code top level domain .it ...
> Pareri e raccomandazioni non richieste e, vista la segretezza
> di lavori della CR, che possono essere resi solo a posteriori.
Questo Ŕ un problema ma si puo' tentare di risolverlo. Certo da dentro sarÓ difficile
da fuori sarebbe quasi impossibile.

> "Marco Negri" <marco a INET.IT>, wrote:
>> Ha perfettamente ragione.
> Grazie, ma ti prego, dammi del "tu".  :))
Assolutamente si Ŕ stato solo un errore di battitura: Mi sono mangiato una "i" : Ha[i]

>> 2) Ripartire dalla mailing list e cercare di crescere in autorevolezza
> Ok. Ripartiamo pure dalla lista ITA-PE. Esprimiamo i nostri pareri
> e le nostre raccomandazioni. Assumiamo il ruolo di Cassandra del ccTLD.it,
> ma in questo caso prepariamoci a trasferire la ns. casa su altro
> server, il Registro potrebbe non gradire un ospite fastidioso come
> una zanzara.   ;-)
Intanto anche le zanzare hanno un ruolo nell'universo poi sono confidente che
un rappresentante di ITA-PE possa essere accolto senza grossi problemi.
Se guardi poi i nomi e cognomi dei membri del CR capirai che sono, almeno nella
maggioranza, persone con una storia "vicina" alla nostra.
Penso a Claudio, Daniele, Joy ed altri.

>> Intanto c'e' da nominare il rappresentante nel CR (votazione attualmente a 14 a 3 fovorevole).
> Si, ma siamo sicuri che una volta cambiato nome e statuto questo
> diritto lo potremo ereditare dalla defunta NA? E se lo nominiamo
> prima di fare i funerali il ns. rappresentante nella CR, gli facciamo
> firmare col sangue che dopo rispondera' alla nuova "cosa" che verra'?
Ho letto il regolamento del comitato regole e recita testualmente:
    "rappresentante del gruppo ita-pe"
Il "gruppo ita-pe" non viene sciolto.

>> > O ci aspettiamo che vista la nostra competenza, gli illustri
>> > natali che possiamo vantare, prima o poi il Governo di turno si
>> > accorge di noi e ci viene a chiedere il nostro parere in merito
>> > a come deve funzionare Internet in Italia?
>> PerchŔ no ?
>> Ad alcuni di noi, individualmente, ci˛ giÓ avviene.
> E certamente si tratta di pareri che non vengono dati aggratis  :))
Non Ŕ detto.
Giusto in questi due ultimi giorni ho fatto delle piccole consulenze a due
"istituzioni" (un comune ed una provincia) e le ho fatte gratis, volentieri.
Anche il "lavoro" che sto facendo per ITA-PE lo sto facendo "gratis" e, giustamente,
nessuno se ne stupisce. E' il mio/nostro contributo "all'ambiente", questo per usare
la definizione EFQM o ISO9000.
Piu' semplicemente lo faccio per passione, con passione. Non per denaro.


> Sarebbe interessante sapere quanto hanno beccato gli esperti
> che hanno suggerito cosa scrivere, in merito ai nomi a dominio,
> nel recentissimo Decreto Legislativo 10 febbraio 2005, n. 30
> "Codice della proprietÓ industriale", pubblicato nella Gazzetta
> Ufficiale n. 52 del 4 marzo 2005.
Non sono curioso, auspico che abbiano preso il giusto e che abbiamo lavorato
in coscienza facendo un buon lavoro (che non ho letto).

Ciao
    Marco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe