discriminazione di eleggibilita'

enzoviscuso@cheapnet.it enzoviscuso a CHEAPNET.IT
Ven 6 Maggio 2005 17:38:41 CEST


Io invece rimango del parere della assoluta liberta',
a meno che TUTTE LE COSTITUENCY non
adottino la stessa regola, cioe' che chi fa parte di piu' di esse,
debba optare per una sola come candidato e/o votante, congiuntamente
o disgiuntamente.
Pero', ormai la decisione slitta all'anno prossimo.

L'idea di Marco mi sembra pero' superiore dal punto di vista etico.

Facevo l'esempio del CONI, che adotta una regola simile.
Avrebbe potuto invece fare una regola del tipo:
"Se un giocatore che fa parte sia del Milan che dell'Inter,
e si trova a giocare il derby milanese nei ranghi di una delle due,
deve impegnarsi con tutte le forze per la squadra di cui porta la maglia".
Questo e' difficile da valutare  ... mentre nelle riunioni della CE
non esistono questi dubbi ... scripta manent.

Vincenzo.


mntner a interazioni.it wrote:

> At 13.35 06/05/2005, you wrote:
>
>> Marco, questa tua osservazione (che pero' dovrebbe essere recepita
>> dalla CR e dal registgro) e' ineccepibile.
>> Eliminerebbe tutti i dubbi e problemi da qualcuno posti su
>> eleggiblita'/diritto di voto/
>> rappresentabilita'/partecipazione in piu' costituency.
>
>
> Enzo,
>
> questo dą un indirizzo etico al comportamento del delegato ITA-PE, ma non
> risolve il problema della votazione in pił costituency.
>
> Ciao,
>
> Tonino
>
>
> ------------------------------------------------------------
>          Inter a zioni           Interazioni di Antonio Nati
>      Tel. +39 06 77203704       http://www.interazioni.it
>      Fax  +39 06 77260035          info a interazioni.it
> ------------------------------------------------------------
>
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe