nomination

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Lun 9 Maggio 2005 11:46:20 CEST


Marco,

il metodo da te suggerito è, a mio parere, corretto nella sostanza e
nella forma.

Purtroppo la discussione ha "scarrocciato", si discute di nomination, se
.mau. debba o meno essere legato e portato di forza a Pisa, o di altre
cose che a volte non capisco.

Torniamo al manifesto e alla nostra identità, poi, credo, la questione
delle nomination o se debba o meno esserci il rappresentante di cosa nel
CR sarà molto più facile da decidere e stabilire.

Quanto tempo ci diamo per stilare, rileggere, correggere e approvare la
versione definitiva del manifesto ?

P



Marco Negri wrote:
> Paolo,
> se non facciamo un passo avanti è perchè non lo vogliamo fare.
> Capisco l'osservazione prima capire chi siamo ecc. ecc.
> Pero':
> 1) ho proposto un modello (mailing list con voto in lista) che ha raccolto consensi (18).
> 2) ho proposto un manifesto che contiene anche gli obbiettivi (nessuno contrario)
> 3) ho chiesto se dovevano nominare il rappresentante nel CR (16 si 4 no 3 ni)
>
> Adesso fare o non fare un passo avanti è una questione  di scelta le possibilità ci sono.
> L'ottimo lavoro di Enzo Viscuso lo dimostra: http://nomidomini.it
>
> Insisto quindi sul manifesto perchè, a mio parere, smarca due cose, chi siamo come decidiamo,
> di cui la seconda è vitale per dare un senso alla prima.
>
> Ritento quindi una proposta operativa:
> - Approviamo il manifesto costitutivo. Decidiamo poi, in base alle regole del manifesto,
>    se i contenuti del manifesto verranno recepiti da una modifica dello statuto della NA (7 voti)
>    o andranno a sostituire lo statuto stesso (16 voti)
> - Nominiamo il rappresentante nel CR perchè lo hanno chiesto 16 persone (più di quelle che
>    hanno espresso parere contrario) e perchè ci conviene. Ci conviene perchè, al peggio,
>    toglierlo è facile. Vero non ha vincolo di mandato ma tutti i nomi che ho visto circolare
>    (spero incluso il mio) sono persone serie che se assumono un "mandato" lo sanno rispettare.
>    Pur non avendo vincolo è palese che si dimetterebbe in mancanza di appoggio da parte del gruppo,
>    è palese che porterebbe le istanze/proposte del gruppo nel CR, è palese che lavorerebbe per
>    rilassare il vincolo di segretezza nei confronti del gruppo ecc. ecc. ecc.
>
> Se facciamo queste due cose abbiamo fatto di piu' che un passo avanti.
>
> Il passo successivo sarebbe quello di contarci, per capire bene quanti e quali sono i facenti parte
> del gruppo.
> Poi si discute:
>     - Evoluzione del modello CR ?
>     - Infrastruttura di resolving
>     - Interlocutori del gruppo
>     - Definizione degli interessi nella registrazione dei domini
>     - ecc. ecc.
> Solo per fare qualche "sgarruppato" esempio di possibili temi di discussione.
>
> Ciao
>       Marco
>
> ---
> Marco Negri
> ... Nothing Else
>
>
> ----- Original Message -----
> From: "Paolo Zangheri" <paolo.zangheri a altair.it>
> To: <ITA-PE a NA.NIC.IT>
> Sent: Monday, May 09, 2005 10:27 AM
> Subject: Re: nomination
>
>
>
>>Control C wrote:
>>
>>>Giorgio Just wrote:
>>>
>>>
>>>>Sono perfettamente allineato con Lapo e propongo anch'io Maurizio Codogno,
>>>>pur comprendendo, e condividendo, la sua motivazione nel non volersi candidare.
>>>
>>>
>>>Giorgio J,
>>>
>>>cosi' non andiamo avanti di un millimetro, perche' .mau. (che anche i
>>>sassi hanno capito essere oggi e qui la soluzione di rough consensus) la
>>>delegazione  in CR 2005-2006 (oggi e qui) la salta.
>>>
>>
>>Non andiamo avanti di un millimetro perchè non abbiamo ancora deciso
>>dove andare.
>>
>>Mi sembra che emergano due anime, una pronta a rientrare nell'alveo
>>artificiale delle constituencies presenti nel CR, ed una invece che con
>>questa architettura non vuole aver a che fare.
>>
>>Anche io preferirei .mau. o Alessia in un Policy Board in cui si discuta
>>di regole, come rappresentanti di un gruppo di persone che per
>>competenza, passione o esperienza di domini ci capisce qualcosa, ma al
>>momento, di fronte ad un modello sovietico, preferisco stare fuori e
>>criticare il registro, criticarlo per migliorarlo, se possibile, o per
>>sostituirlo, se non ci sono alternative.
>>
>>Non siamo in un reality, non dobbiamo nominare o votare nessuno, se non
>>dopo aver deciso perchè, e sopratutto, chi o cosa vogliamo fare da grandi.
>>
>>P
>>
>
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe