Ridelegazione

Control C master a CHIARI.NET
Lun 9 Maggio 2005 12:56:36 CEST


Paolo Zangheri wrote:

> Non andiamo avanti di un millimetro perchè non abbiamo ancora deciso
> dove andare.

La realta' non ci aspetta, non aspetta nessuno, non aspetta noi.

Sul problema -ovviamente centrale- che poni  basta combinare (search
for) "ICANN" & (author's address) "zangheri" (16 matches) in
http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?S1=ita-pe

Tu la vedi cosi' nera che sei per una ridelegazione antagonista al
Regisro originato dalla delegazione CNUCE.

Io la vedo piu' nera e credo che una scissione farebbe perdere "tutti" e
ci ritroveremmo alla fine un Registro .IT in mano ad un Sottosegretario
di Stato che potrebbe finalmente disporre senza tante rotture di
ipotecare e raschiare il fondo della pentola dell' internet italiano.

Eusebio Giandomenico chiama l' alternativa tensostruttura - io che sono
leggermente piu' volgare,  parlo di un sistema di !alleanza! fra
Registro Maintainer Assegnatarii di domi a dominio .IT

Le radici istituzionali di questo problema sono un esercizio accademico
:-) freddamente diagnosticato da tempo da Enrico Fermi, Alessandro
Faedo, Giovan Battista Gerace, Luciano Lenzini, Stefano Trumpy trentenne
e, nel giugno 1997, da Franco Denoth

http://www.fi.cnr.it/r&f/n4/denoth.htm

P.S. Ho il piacere di comunicarti un gustoso dettaglio: Gasparri lo
abbiamo assaggiato e se l' ulivo vince con la squadra pubblicamente
candidata a governare da Rutelli gia' nel 1995 ... l' uomo internet al
governo si chiamera' Stefano Passigli

Ipotecare e raschiare il fondo della pentola dell' internet italiano.
Tutto il resto -in tema- per me sono consolatorie divagazioni.

Ok Paolo - ita-pe "dentro" la CR o "fuori" dalla CR ?

Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe